Coppa Davis, le dichiarazioni di Croazia-Francia

Coppa Davis, le dichiarazioni di Croazia-Francia

Ecco le parole dei protagonisti di Croazia e Francia, impegnate nel prossimo weekend nella semifinale di Coppa Davis

Torna la Coppa Davis, e con essa le mille emozioni che trasmette al pari di Slam e Olimpiadi. Siamo alle semifinali e le nazioni più meritevoli si affronteranno per inseguire il sogno. Croazia-Francia sarà uno dei due scontri clou e arrivano nella conferenza stampa le parole dei protagonisti.

CORIC – Partiamo dalla Croazia. Coric e Cilic i singolaristi, Dodig lo specialista del doppio. Il più giovane dei tre, Coric, fisicamente non è al meglio, visti i recenti problemi al ginocchio: “Sicuramente non è stato l’ideale in questi due giorni, non ho potuto allenarmi come mi alleno di solito, 3-4 ore al giorno. Ma sono comunque soddisfatto. Il ginocchio non mi ha mai fatto male. Lunedì mi sono allenato 15-20 minuti, oggi un’ora e un quarto ed è andata ottimamente. Sentivo bene la palla, il che è stato sorprendente considerato che non giocavo da un po’ ” – ha detto Coric – “Io credo che il primo giorno giocherà Lucas Pouille. Sarà interessante da vedere: che giochi Pouille oppure Gasquet, entrambe le soluzioni presentano vantaggi e svantaggi. Sarà una decisione difficile per loro”.

CILIC – Anche il n. 1 croato Marin Cilic, non è reduce da buonissimi risultati, ultima l’eliminazione al terzo turno agli US Open, dove poteva fare qualcosa in più. “A parte la brutta giornata al terzo turno degli US Open, sono molto soddisfatto del mio gioco ultimamente. Ci sono ancora cose da sistemare, c’è margine, comunque arrivo a questo match estremamente preparato”

NOAH – Per i galletti ha parlato anche il capitano Yannick Noah. “Ci aspetta un match difficile. La Croazia ha un’ottima squadra e gioca davanti ai suoi tifosi”. Per i transalpini non ci sarà Tsonga, che ha dovuto dare forfait nel match contro Djokovic agli US Open. “Questa è stata una stagione particolare, i giocatori hanno avuto un calendario intenso a causa delle Olimpiadi e non è facile rimanere integri fisicamente tutto il tempo. Jo-Wilfried è grande come persona e come giocatore, mi spiace averlo perso per questo match, ma dobbiamo farcela senza di lui. Abbiamo comunque una buona scelta di giocatori”.

MONFILS E MAHUT – È poi il turno di Gael Monfils, fresco di semifinale a Flushing Meadows: “Sono un po’ stanco, sono appena arrivato da New York, ma dal punto di vista del gioco mi sento ottimamente e sono felice di giocare questo match qui a Zara”. Infine Mahut, numero 1 nel doppio ha parlato della grande insidia rappresentata dalla Croazia: “Tutti sappiamo che giocatore è Marin Cilic, ha vinto una edizione degli US Open. Quest’anno ha giocato bene ed è in forma. Ivan Dodig è tra i top ten in doppio, quest’anno ha vinto due Masters 1000 e sappiamo cosa può fare. Borna Coric è molto giovane, ma sta già dimostrando di avere molto talento ed è capace di battere chiunque. La squadra favorita? Per me la Croazia, perché gioca in casa”

Notizia dell’ultim’ora è il forfait di Gael Monfils a causa di un problema a un ginocchio. Il numero 8 del mondo avrebbe accusato un improvviso dolore martedì sera rientrando in albergo dopo aver appoggiato il piede in modo innaturale. Da qui la decisione di sostituirlo, con Gasquet e Pouille pronti a scendere in campo nei singolari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy