Davis Cup: Andy Murray firma il pareggio della Gran Bretagna, Croazia prima finalista

Davis Cup: Andy Murray firma il pareggio della Gran Bretagna, Croazia prima finalista

Andy Murray soffre nel terzo set a causa di un infortunio alla coscia ma riporta in parità la semifinale tra Gran Bretagna ed Argentina e rimanda la conclusione della sfida ad un incerto quinto match. A Zara Cilic batte Gasquet e regala alla Croazia, davanti al proprio popolo, la seconda finale della sua storia.

Gran Bretagna-Argentina 2-2 

A.Murray d G.Pella 6-3 6-2 6-3

Restano ancora vive le speranze della Gran Bretagna di conquistare la seconda finale di Coppa Davis consecutiva grazie ad un grande Andy Murray. Lo scozzese, vince il 30esimo match in singolare in questa competizione e regala alla sua Nazione il punto che vale il pareggio. Poco da fare per Guido Pella, caduto fin dall’inizio nella trappola del numero 2 del mondo che è riuscito come spesso accade a trasformare gli scambi da difensivi a offensivi trovando pregevoli rovesci incrociati vincenti oltre ad ottime chiusure a rete. Le prime difficoltà, dal punto di vista fisico, giungono per un Murray zoppicante nella terza frazione che riesce comunque ad archiviare a proprio favore.

1°Set: decisivo il break per il tennista di Dunblane arrivato nel quarto game grazie ad un rovescio fulminante. Da quel momento Andy ha tenuto senza troppi problemi i turni di servizio chiudendo sul 5-3 ai vantaggi con un ace al centro.

2°Set: il ritmo da fondo campo si alza e Murray conquista subito il break in apertura con due passanti in corsa. Nonostante qualche fastidio fisico alla gamba, il britannico si esalta e gioca stupendi rovesci incrociati che fanno da cornice ad uno spettacolare infinito terzo game in cui Pella ha annullato ben 6 palle break prima di riuscire a tenere la battuta al termine di uno scambio rocambolesco. Avanti per 3-1 Andy si scioglie, trova prima una maestosa risposta di rovescio, poi un dritto stretto vincente ed infine il doppio break di vantaggio. I successivi due game di servizio senza storia gli consentono di conquistare la frazione e di condurre la Gran Bretagna ad un set dal pareggio.

2223298

3°Set: la frustazione assale sempre più l’argentino che non riesce a trovare soluzioni vincenti e si ritrova l’avversario in tutte le zone del campo. Nei primi due turni di servizio si salva grazie anche ad un millimetrico occhio di falco ma nel terzo no: Murray rientra in campo dopo un trattamento al flessore della coscia destra, tiene la battuta, stringe i denti e conquista il break da 15-40 grazie a 4 regali di Pella. L’approdo sul 4-2 è ad un passo, l’oro olimpico non si lascia sfuggire l’occasione e sul 5-3 sigilla quella che è la 38esima vittoria negli ultimi 39 match giocati contro tennisti mancini escludendo Nadal.

Croazia-Francia 3-1

242531

A Zara la Croazia può festeggiare la seconda finale della sua storia dopo quella vinta nel 2005 contro la Slovacchia. Il punto decisivo lo porta Marin Cilic che dopo Pouille si impone piuttosto agevolmente (6-3 6-2 7-5 ) su Richard Gasquet confermando l’attaccamento alla maglia e l’ottimo momento di forma. Sfuma dunque la diciottesima finale per la Francia che ha pagato a caro prezzo le pesanti assenze di Tsonga e Monfils, danneggiati dalla “maledizione Djokovic”.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy