Ufficiale: sarà Pesaro ad ospitare l’incontro di Coppa Davis tra Italia e Svizzera

Ufficiale: sarà Pesaro ad ospitare l’incontro di Coppa Davis tra Italia e Svizzera

Sarà l’avvenieristica Adriatic Arena ad ospitare a Marzo il primo turno di Coppa Davis tra Italia e Svizzera. Una sfida che la nostra nazionale potrebbe aggiudicarsi facilmente qualora venisse confermata la quasi certa assenza di Federer e Wawrinka.

Dopo aver vagliato le candidature di Desio, Cuneo e Pesaro, la F.I.T ha sciolto le ultime riserve, designando la città marchigiana quale sede dell’incontro di primo turno di Coppa Davis tra Italia e Svizzera. Sarà ufficialmente l’avvenieristica Adriatic Arena ad ospitare una sfida che si presenta sotto i migliori auspici per la squadra azzurra, data la quasi certa defezione dei due pilastri della compagine elvetica: Roger Federer e Stan Wawrinka.

Pare sempre più probabile, infatti, che le punte di diamante della formazione rossocrociata decidano di rinunciare alla trasferta in terra pesarese, anteponendo le rispettive priorità tennistiche. Roger e Stan non sembrano particolarmente propensi a sacrificare tempo ed energie, in una fase già così cruciale della stagione, per disputare il primo turno di una competizione ormai svuotata di ogni appeal, dopo il trionfo conseguito in Davis nella stagione 2014.

Un ulteriore deterrente per il glorioso binomio svizzero, specie per Federer, potrebbe essere rappresentato dalla scelta della superficie, decisamente orientata verso la terra rossa indoor.

La sfida in programma tra il 4 e il 6 Marzo, date le succitate premesse, potrebbe dunque consegnare alla nazionale italiana, oltre ad un agevole passaggio del turno, la possibilità di bissare la semifinale del 2014, in virtù del benevolo sorteggio ricevuto in dote.

In caso di successo contro la Svizzera, infatti, l’Italia affronterebbe la vincente della sfida tra Polonia ed Argentina, in un ipotetico quarto di finale che vedrebbe la nostra compagine favorita sia in caso di successo della squadra capitanata dall’inaffidabile Jerzy Janowicz, sia nell’eventualità di un passaggio del turno della peggiore Argentina dell’ultimo ventennio.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy