Caso Sharapova: la Wta invia un documento alle giocatrici per prepararle ad eventuali domande

Caso Sharapova: la Wta invia un documento alle giocatrici per prepararle ad eventuali domande

In vista delle inevitabili domande che la stampa rivolgerá alle giocatrici durante il torneo di Indian Wells, la Wta, come riporta la nota rivista Sport Illustrated, avrebbe inviato alle tenniste un documento contenente domande e dritte per le risposte.

Secondo quanto riporta l’Equipe, la nota rivista Sport Illustrated si sarebbe procurata un documento inviato dalla Wta alle tenniste che prenderanno parte al primo Premier Mandatory della stagione. Le stelle del circuito femminile hanno cosí potuto leggere le domande che i giornalisti potrebbero rivolgere loro durante le varie conferenze stampa.

Oltre alle domande peró il documento contiene anche alcune dritte sulle risposte… Riportiamo le piú importanti.

D: Maria dovrebbe essere squalificata? 

Pensiamo che sia importante che il programma anti-doping segua le procedure standard. La Wta supporterá ogni decisione presa.

D: Sorprende il fatto che sia accaduto a Maria?  

Ogni tennista ha ricevuto la lista aggiornata delle sostanze illecite sia dalla Wta che dall’Itf. É responsabilitá del giocatore conoscere le regole.

D: Ha ragione Maria? Il farmaco era permesso prima del primo gennaio e da quel giorno é entrato nella lista proibita?

Si é proibito dal primo gennaio 2016.

D: Qual é il suo stato ora? 

É stata sospesa provvisoriamente secondo le regole TADP, in attesa della decisione definitiva.

D: Se Maria non potrá piú giocare, che batosta sarebbe per la Wta? 

Non sono preparata a speculare sul futuro. Penso che sia importante per il TADP terminare il processo e dare il giudizio finale.

D: Tra questa vicenda e il caos scommesse sará un anno duro per il tennis. 

L’integritá del nostro sport é fondamentale, é importante fare le cose giuste e rispettare le regole. Penso che il futuro del tennis sia molto radioso, il nostro sport rimarrá molto popolare nel mondo. Pensavo che Maria avesse fatto la cosa giusta ma ora é importante che il TADP rispetti le procedure. C’é un processo in atto, sono fiduciosa che i risultati riflettano ció che é appropriato.

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy