Tra incertezze e acciacchi parte il 2019 dei big del tennis: ecco cosa aspettarsi

Tra incertezze e acciacchi parte il 2019 dei big del tennis: ecco cosa aspettarsi

Dopo il forfait di Del Potro per gli Australian Open e l’ennesima sconfitta di un Murray non del tutto recuperato, anche Nadal decide di rimandare l’esordio stagionale rinunciando a Brisbane per problemi muscolari.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Se Djokovic ha inaugurato alla grande la nuova stagione con il successo nel torneo Mubadala di Abu Dhabi e la netta affermazione su Dzumhur al primo turno dell’Atp 250 di Doha, lo stesso non si può dire per molti dei big del circuito, ancora alle prese con dubbi, incertezze, paure e acciacchi.

È di pochi minuti fa la notizia che Rafael Nadal, campione in carica del Roland Garros, non scenderà in campo a Brisbane a causa di problemi muscolari alla coscia sinistra. Dopo l’ennesimo crac alle ginocchia degli Us Open, il maiorchino aveva annunciato il forfait anche in occasione della finalina dell’esibizione emira promettendo una gestione più scrupolosa del suo fisico troppo spremuto. Slitta ancora il rientro ufficiale nel circuito dello spagnolo, che dà appuntamento a Sydney, con l’ultima possibilità di testare la sua tenuta in vista del primo Slam stagionale.

Detto ampiamente nei giorni scorsi di Del Potro, costretto a saltare gli Australian Open per via del recupero dall’infortunio alla rotula, Roger Federer sembra divertirsi a Perth, in attesa che il nebuloso orizzonte dei prossimi appuntamenti stagionali si schiarisca, portando in dote al campione svizzero un utile carico di certezze. Tra selfie storici e insistenti quesiti sul futuro, Federer tentenna e non esclude che il 2019 possa essere davvero l’anno del congedo.

Dopo l’ennesimo tagliando in sala operatoria dello scorso anno, Andy Murray prima ammette di non sentirsi al meglio, riportando in auge i fantasmi del ritiro, poi si commuove proprio nel superare il primo ostacolo a Brisbane contro Duckworth. A distanza di 24 ore, però, il pluricampione Major deve arrendersi al cospetto del più rodato Medvedev, denotando ancora tanta fatica e disabitudine nel gestire i momenti topici dell’incontro.

Non è ancora dato sapere cosa sarà dei big in questa nuova stagione tennistica. Per qualcuno potrebbe essere l’ultima, per altri il 2019 potrebbe rappresentare l’anno del riscatto.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alessandro Califano - 3 mesi fa

    Forza dopinggggggg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniela Fiorelli - 3 mesi fa

      Mamma che noia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Penelope Roy - 3 mesi fa

      Che brutta l’invidia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maria Pia Scarpellino - 3 mesi fa

    Arriverà il momento buono. Aspettiamo e intanto forza Rafa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy