Se ne va Annelies Ullstein Bellani Bossi

Se ne va Annelies Ullstein Bellani Bossi

Annelies Ullstein Bellani Bossi è ancora oggi è l’ultima italiana ad aver conquistato il Foro Italico, sempre che non si consideri il trionfo di Raffaella Reggi in quell’edizione degli Internazionali d’Italia che, nel 1985, si svolsero a Taranto.

Con la scomparsa della Annelies Ullstein Bellani Bossi, l’Italia del tennis saluta l’ultima giocatrice azzurra a vincere gli Internazionali al Foro Italico
E’ stata citata molto spesso negli ultimi anni, perché ogni volta che una giocatrice italiana raggiungeva traguardi importanti, alla fine doveva fare i conti con lei che quelle vittorie le aveva raggiunte anni prima.
Parliamo di Annelies Ullstein Bellani Bossi che proprio ieri si si è spenta a Milano all’età di 99 anni.
Nata nel 1915 a Dresda, in Germania,
divenne italiana sposando prima il tennista milanese Renato Bossi, prematuramente scomparso in un incidente aereo nel 1947 e successivamente il telecronista Giorgio Bellani morto nel novembre 1969. Ha raggiunto le semifinali al Roland Garros nel 1949, oltre a due quarti di finale nel 1948 e nel 1950.
Sempre nel 1950 vinse gli Internazionali d’Italia, battendo la britannica Joan Curry 6-4, 6-4 ed ancora oggi è l’ultima italiana ad aver conquistato il titolo, sempre che non si consideri il trionfo di Raffaella Reggi in quell’edizione degli Internazionali d’Italia che, nel 1985, si svolsero a Taranto.

"Annelies Ullstein Bossi Bellani, agli Internazionali di Roma del 1950, poi vinti" foto di Niccolo Vecchiotti - “Annelies Ullstein Bossi Bellani, agli Internazionali di Roma del 1950, poi vinti” foto di Niccolo Vecchiotti

E così quando Flavia Pennetta raggiunse la top 10 nel 2009, spulciando gli archivi si scopre che una signora nata in Germania ma da più di sessant’ anni di nazionalità italiana, era entrata ben due volte nella classifica delle prime dieci che veniva stilata, da Lance Tingay, giornalista inglese, che Gianni Clerici definisce il “Tommasi britannico”.
Prima di Francesca Schiavone, riuscita nell’impresa nel 2010, era una delle sole tre tenniste italiane ad aver raggiunto una semifinale in un torneo del Grande Slam, riuscendovi per seconda, nel 1949 agli Internazionali di Francia, prima di lei anche Maud Rosenbaum (U.S. National Championships 1930) e Silvana Lazzarino (Internazionali di Francia 1954)
Il suo nome viene ricordato di nuovo dai giornali italiani, anche all’Open di Francia 2011, allorché i tennisti italiani Fabio Fognini e ancora una volta Francesca Schiavone, accedono simultaneamente ai quarti di finale, maschile e femminile, di un torneo del grande slam, ripetendo l’impresa per l’ultima volta realizzata dai tennisti italiani in torneo dello Slam, Giovanni Cucelli e, appunto, Annalisa Bossi, sempre a Parigi nel 1949.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy