Davis Cup – Il doppio sorride all’Italia

Davis Cup – Il doppio sorride all’Italia

Partita da dentro o fuori per la squadra azzurra, che si aggiudica il doppio e porta la sfida con il Belgio alla gionata conclusiva.

Commenta per primo!

 La scelta – Il capitano belga per il doppio decide di schierare Ruben Bemelans e Joris De Loore, mentre Corrado Barazzutti manda in campo Simone Bolelli e Andreas Seppi

Primo set – Si parte con l’Italia al servizio e Bolelli lo tiene con buona sicurezza. Non si può dire altrettanto di Seppi che nel suo primo turno si fa brekkare subito. Il Belgio allunga ma gli azzurri riescono ad ottenere un break e riportano la prima frazione in parità. Fatale per le sorti del set il break subito ai danni di Bolelli che manda i padroni di casa a servire per il set che si chiude con il punteggio di 6-4.

Secondo set – Dopo i primi games in equilibrio, il sesto gioco porta il break all’Italia che conduce 4 -2. Il settimo gioco si allunga ai vantaggi ma gli azzurri riescono ad aggiudicarselo portandosi sul 5-2. Il Belgio tiene il servizio successivo così come gli azzurri che si aggiudicano il secondo parziale 6-3.

Terzo set – Inizio che segue i servizi, ma nel quinto gioco, dopo tre palle break i due italiani riescono a conquistare il game e portarsi sul punteggio di 3-2. Il momento si dimostra importante e nel cambio di campo, i nostri ne approfittano per idratarsi e concentrarsi. Il gioco al servizio scorre veloce e viene vinto a zero. Il resto del set segue i servizi con i nostri che si aggiudicano il parziale al sesto set point.

Quarto set – Molti servizi vincenti e pochi scambi all’inizio del quarto. Si segue il servizio con qualche errore e qualche rischio per entrambe le squarde. Bolelli porta l’Italia sul 3-3 con un turno di servizio molto solido senza concedere pinti agli avversari. Lo stesso fa il Belgio che nel turno successivo lascia solo un 15 agli italiani e vanno al cambio campo avanti 4-3. Il turno di servizio di Seppi è un disastro e l’Italia si fa brekkare a zero. De Loore invece serve bene e il Belgio si aggiudica il set 6-3.

Quinto set – Parte bene Bolelli al servizio nel delicato primo gioco del set decisivo, lasciando un solo punto agli avversari. I primi tre punti del quinto set si giocano su scambi insolitamente lunghi e portano avanti i belgi. L’Italia recupera ma si fa sorprendere nel quinto punto portando i padroni di casa ad una pericolosa palla break. Simone la annulla con un gran dritto, ma il punto successivo vede Andreas fallire una comoda volèe e porta il Belgio alla seconda palla break del game. Errore del belgio per la parità e poi un facile colpo al volo lo riporta a palla break. Ancora qualche rischio degli italiani che non riescono a gestire il turno di battuta in maniera semplice, ma complice qualche errore madornale della coppia di casa si aggiudicano il game. Il tennis si dimostra ancora una volta lo sport del diavolo e dopo il turno di servizio più difficile per gli italiani, riescono a fare un break fondamentale e portarsi sul 4-2. L’Italia si porta sul 5-2 con un game molto veloce. Dopo 3 ore e 20 minuti di gioco, l’Italia serve per il match con Bolelli. Palla break Belgio la che spreca con una facile volèe in rete. Seconda palla break che porta il contro break pesante dei belgi. Tutto da rifare sul 5-5. Buon game degli azzurri sul 6-5 che si portano subito 0-30 e mettono pressione a Belemans al servizio, ma il mancino pareggia con due buoni servizi e alla fine riesce a portarsi sul 6-6. Il tie break a Charleroi decreta la squadra vincitrice. Mini break per l’Italia che si porta sul 4-3, ma subisce subito il contro mini break. Match point per il Belgio annullato e subito dopo, match point per gli italiani che si aggiudicano il doppio. 4-6 6-3 6-4 3-6 7-6.

Salvi – La vittoria nel doppio regala alla squadra capitanata da Barazzutti la possibilità di giocarsi gli incontri della giornata conclusiva e sperare che Lorenzi faccia il colpaccio con Goffin in apertura di giornata per giocarsi tutto nel match decisivo che dovrebbe essere tra Seppi e Darcis.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy