10 fatti curiosi sui primi giorni di Wimbledon

10 fatti curiosi sui primi giorni di Wimbledon

La prima settimana è quasi finita e le cose successe sono tante. Abbiamo cercato di riassumerle per voi: ecco 10 fatti curiosi sui primi giorni di Wimbledon.

di Andrea Lombardo

Sesto giorno di Wimbledon, settimana quasi conclusa data la pausa della domenica. Andiamo a vedere quali sono le dieci cose più curiose successe in queste giornate.

1) Pioggia, dove sei?
Ogni anno, quando arriva il torneo di Wimbledon, siamo già psicologicamente pronti ad affrontare match interrotti per pioggia. In attesa del tetto sul Campo 1, che entrerà in funzione il prossimo anno, il Centre Court resta la nostra ancora di salvezza. Quest’anno invece, almeno finora, la pioggia è stata quasi del tutto assente. Ha piovuto solamente per poche ore e i match di singolare rimandati al giorno successivo sono stati solamente due. Speriamo che il clima sia favorevole per tutto il resto del torneo.

 

2) Record per Feliciano Lopez feliciano lopezLo spagnolo Feliciano Lopez ha strappato dalle mani un record che apparteneva a Roger Federer. Parliamo del numero di slam giocati consecutivamente: la striscia consecutiva di 65 slam giocati da Federer è stata surclassata dai 66 slam di Feliciano, che ha perso al secondo turno da Juan Martin del Potro.

 

 

3) Attenti alle formiche!
Quello che è successo in campo durante il match tra Caroline Wozniacki ed Ekaterina Makarova ha dell’assurdo. Durante il match, la danese ha protestato con l’arbitro dicendo “voglio concentrarmi sul match, non voglio star attenta a non mangiare formiche!”.
A Wimbledon sono sempre presenti le formiche con le ali, ma non è di certo possibile fare qualcosa per evitarle

 

4) Niente Nike per Roger
Federer wimbledon
Una delle sorprese più grandi di questi giorni è avvenuta fuori dal campo. Veder entrare Roger Federer entrare in campo senza i suoi outfit Nike è stato uno shock un po’ per tutti, nonostante girasse già da qualche settimana la voce di un possibile cambio a Uniqlo.

 

 
5) Eliminazioni clamorose
La prima settimana del torneo non è ancora finita, ma la quantità di upset è stata altissima. Sia al maschile che al femminile, tantissimi big sono usciti nei primi turni (Cilic, Dimitrov, Goffin, Querrey, Thiem, Pouille, Halep, Wozniacki, Muguruza, Stephens, Svitolina, Garcia, Kvitova, Venus Williams, Keys, Mertens, Vandeweghe, Barty, Sharapova, Sevastova e tante altre).
La cosa più sorprendente è che 8 delle 9 giocatrici che hanno eliminato una Top 10 hanno raggiunto la seconda settimana. Non si tratta quindi di exploit, ma di un buon periodo di forma.
6) Federer e le palle break
Dopo le performance poco convincenti di Stoccarda e Halle, Roger Federer sembra essere tornato in gran forma a Londra. Lo svizzero non ha concesso neanche una palla break per raggiungere gli ottavi di finale, a conferma di una buona condizione.
7) L’incredula Su-Wei Hsieh
Una delle imprese di questo torneo è stata firmata indubbiamente da Su-Wei Hsieh, che ha battuto la numero uno del mondo Simona Halep. La giocatrice di Taipei ha rimontato da 2-5 nel terzo set e ha salvato un match point prima di vincere. Ma il fatto più curioso è arrivato sul suo match point. Dopo aver sbagliato la prima di servizio, il pubblico ha esclamato “no”, suscitando la risata di Su-Wei che dopo la vittoria ha ringraziato il pubblico per il supporto.
8) Disastro di top 10
Sia nel circuito ATP che in quello WTA i top 10 sono stati abbastanza deludenti. Nel femminile l’unica rimasta in gara è Karolina Pliskova, mentre nel maschile sono 4 quelli che hanno già perso: Cilic, Dimitrov, Thiem e Goffin.
9) Record nel doppio
Un altro record è stato scritto nei libri del torneo di Wimbledon. Il doppio tra Marcelo Arevalo/Hans Podlipnik-Castillo contro i britannici Clarke/Norrie è durato ben 5 ore e 2 minuti, divise in tre giorni anche a causa della pausa per pioggia. Il punteggio finale è stato di 6-4 6-7 5-7 6-4 22-20.
10) Nadal al numero 1nadal-wimbledon-2016-withdrawalAvendo difeso gli ottavi di finale del 2017, Rafael Nadal si è assicurato la prima piazza nel ranking mondiale. Anche in caso di vittoria e di difesa del titolo, Roger Federer resterà  numero due del mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy