Serena Williams: “Essere in semifinale a New York è un sogno”

Serena Williams: “Essere in semifinale a New York è un sogno”

Serena Williams rientrata solo da pochi mesi dalla gravidanza, dopo allenamenti durissimi sta tornando ad essere una delle giocatrici da battere, soprattutto negli Slam, che, dice, “le danno la carica”. infatti anche a Wimbledon a luglio Serena ha raggiunto le semifinali (per poi spingersi in finale, battuta da Angelique Kerber). Dopo aver battuto Karolina Pliskova agli Us Open affronterà una sfavillante Sevastova e chissà. Possiamo dire che Serena è tornata?

di Anna Lamarina, @annalamarina

Come se il tempo non passasse per  lei, sua maestà Serena Williams è di nuovo in un semifinale del Grande Slam.Era già successo a Wimbledon pochi mesi fa,ed ora eccola ancora semifinalista nel”torneo di casa” agli US Open dopo aver eliminato Karolina Pliskova ai quarti .

IL RITORNO DI UNA N°1 – Serena ha avuto una prestazione da numero 1  dimostrando di essere di nuovo molto al di sopra del normale. “Non c’è alcun segreto per spiegarlo, come dire, ogni volta che arrivo a un torneo del Grande Slam  mi concentro sulla preparazione e sul duro lavoro. Amo questo sport e mi piace molto giocare, forse questa è la risposta ” ha detto Serena a fine match.

 IL MATCH CONTRO LA PLISKOVA – Pliskova all’inizio della partita era andata avanti 4-1 ma poi Serena ha reagito. “Non so molto bene come ho fatto, il supporto dei tifosi  è sempre molto importante per me. Dentro di me pensavo che non stavo giocando il mio miglior tennis quindi ho cercato con pazienza di fare meno errori. Mi sentivo  male perché non avevo  iniziato bene il match e mi dispiaceva per molte persone erano venute a sostenermi, vorrei  ringraziarli a uno a uno per aver continuato a farlo “, afferma Williams. ” Da quel momento ho giocato a braccio libero, dopo la gravidanza e le complicanze che ho avuto in effetti ho pensato che non avevo proprio nulla da dimostrare. Ho semplicemente giocato, cercando di fare del mio meglio e da qui le cose sono state più facili per me “, riconosce la 36enne.

LA SECONDA SEMIFINALE SLAM 2018- Serena ha già raccolto diverse vittorie in questa stagione, ma essere in semi in uno Slam per la seconda volta è decisamente speciale. “È un grande passo per me, è la mia prima vittoria contro una top10.Anche a Cincinnati mi sembrava di aver giocato molto bene, ma ho perso con Petra Kvitova. Ero al limite, forse se avessi avuto un paio di giochi in più prima di affrontare una top10, sarebbe stato  meglio. Ora però i risultati stanno iniziando ad arrivare e finalmente sento di essere a un livello in cui posso competere con le top10 “, assicura la 23 volte campionessa Slam

UN SOGNO CHE DIVENTA REALTA’ – Anastasija Sevastova la sta aspettando. Non ha  nulla da perdere ma forse è ancora inesperta per quanto riguarda il discorso Slam. “Ancora non ho pensato a  come affrontare il suo gioco, ancora sto ancora pensando a quello che è successo oggi e mi godo il pensiero delle semifinali.  Sono orgogliosa di quello che sto facendo e del percorso che ho intrapreso per arrivare qui. Sono ancora qui e sono molto eccitata, quello che mi dà più soddisfazione è vedere ogni notte questo stadio pieno di persone che vogliono vedermi, per me è come  un sogno che diventa realtà”.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Adoro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rosella Rossa Rosa - 2 mesi fa

    La Regina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Davide Camurani - 2 mesi fa

    A luglio serena ha giocato la finale a Wimbledon..non le semi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Roberto Aurecchia - 2 mesi fa

      perdendo con keeber in 2 set se non ricordo male???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Patrizia Zotti - 2 mesi fa

    Certo che si

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy