Quegli indegni fischi a Sascha Zverev

Quegli indegni fischi a Sascha Zverev

L’ingiusto trattamento riservato da una parte del pubblico londinese al giovane tedesco, al termine del match vinto contro Federer, fa ancora una volta riflettere su dove sia il confine fra sportività e puro fanatismo. Facciamo alcune doverose considerazioni

di Gabriele Congedo

Partiamo da due semplici considerazioni: la prima è che non esiste che un tennista debba sentirsi in dovere di chiedere scusa al pubblico, che lo sta fischiando, solo per aver battuto, meritatamente, Roger Federer; la seconda è che, appigliarsi all’episodio accaduto nel tie-break del secondo set (il famoso punto ripetuto) della sfida tra il tedesco e lo svizzero, solo per giustificare la sconfitta del campione di Basilea, è da vigliacchi, da gente antisportiva e veramente poco obiettiva.

Chiunque abbia visto il match di semifinale di ieri pomeriggio fra Zverev e Federer, non può non ammettere che il giovane tedesco abbia giocato meglio dello svizzero ed abbia meritato la vittoria, e che invece Federer abbia pagato un match giocato non al meglio delle sue capacità, un passaggio a vuoto che gli è costato il primo set ed un paio di errori grossolani nel tie-break del secondo parziale, fra cui una comoda volee in appoggio a campo aperto finita in rete, e che ha consegnato a Sascha 2 match point. Ma l’analisi tecnica del match è già stata ampiamente trattata dai miei colleghi, e non è su questo che mi voglio soffermare.

Veniamo all’episodio “incriminato”: siamo al tie-break del secondo set, con Zverev in vantaggio di un set, il punteggio è di 4-3 Federer ed il tedesco ha due servizi a disposizione. Sascha sbaglia la prima, poi serve in campo la seconda, e nel mezzo del rally il tedesco ferma il gioco, indicando al giudice di sedia Carlos Bernardes che ad un raccattapalle, appostato alle spalle di Federer, era scivolata di mano una pallina ed era entrato velocemente in campo per riprenderla durante il gioco. Il giudice di sedia non ha visto nulla poichè in quel momento guardava nel lato di campo del tedesco. Bernardes consulta velocemente il ball boy, che ammette l’errore. Poi lo spiega anche a Federer, avvicinatosi per chiedere spiegazioni, e lo annuncia al microfono: il punto va ripetuto. Lo svizzero capisce, e torna a fondocampo, il pubblico invece inizia a produrre dei “boo”. Secondo il regolamento,  ripetere il punto significa che Zverev servirà di nuovo la prima, che poi trasformerà in un ace portando il punteggio sul 4-4. Sascha si aggiudicherà poi il tie-break ed il match.

Il replay di quel momento, di cui riporto uno screenshot qui di sotto, non lascia dubbi: è andata come Zverev aveva detto a Bernardes e come poi lo stesso ball boy ha ammesso.

Il momento in cui ad un raccattapalle sfugge di mano una pallina, ed entra in campo per recuperarla, mentre Federer sta colpendo un rovescio
Il momento in cui ad un raccattapalle sfugge di mano una pallina, ed entra in campo per recuperarla, mentre Federer sta colpendo un rovescio

Durante la consueta intervista in campo al termine del match, una parte del pubblico della O2 arena inizia a fischiare Zverev, senza lasciarlo parlare. Il tedesco, con un’espressione fra il dispiaciuto ed il mortificato, apre l’intervista chiedendo scusa al pubblico per l’episodio, specificando che si è trattato di applicare il regolamento, e che anche Federer è stato d’accordo. “Non volevo offendere nessuno, so che qui ci sono molti tifosi di Roger; mi dispiace per ciò che è successo, ho chiesto scusa anche a Roger alla stretta di mano, e lui mi ha detto che è tutto OK, che è il regolamento”Anche l’intervistatrice Annabel Croft cerca di contenere gli ingloriosi fischi del pubblico, definiti poi dalla stampa e da molti tennisti all’unanimità “imbarazzanti e vergognosi”Per fortuna poi, poco dopo i fischi si placano e vengono sovrastati dagli applausi della parte sana del pubblico, quella ossia che, pur tifando per l’uno o per l’altro tennista, ha voluto rendere omaggio all’ottima prestazione del vincitore, dimostrando sportività.

Ma è una storia che si ripete. Di nuovo, come successo nella finale femminile degli U.S. Open con Naomi Osaka (con ben altre dinamiche, ma con conseguenza finale simile), una parte di pubblico antisportivo ed indisciplinato è riuscito a rovinare quella che è forse la vittoria più importante fino ad ora nella carriera del giovane tennista di Amburgo. Con il risultato che Zverev ha lasciato il campo dispiaciuto e mortificato, piuttosto che essere raggiante per l’importante successo ottenuto.

Carlos Bernardes spiega a Roger Federer quanto accaduto
Carlos Bernardes spiega a Roger Federer quanto accaduto

Ho già letto molti commenti al riguardo dell’episodio. Sicuramente c’è da dire che Sascha si è preso un bel rischio fermando il gioco, perchè in teoria spetta al giudice di sedia chiamare il “let” e fermare il gioco. Bernardes avrebbe potuto anche ribattere di non aver visto nulla, che la decisione spetta a lui, e assegnare il punto a Federer. Ma non lo ha fatto, ha evidentemente valutato la situazione come chiaro caso di punto disturbato, e ha deciso di assegnare la ripetizione. C’è poi chi dice che Sascha è stato furbo poichè, fermando il gioco allorchè si apprestava a ribattere un difficile rovescio lungolinea di Federer, sapeva che, se avesse ottenuto di ripetere il punto, avrebbe avuto di nuovo la possibilità di servire la prima. E a questo proposito si potrebbe, forse, rivedere leggermente il regolamento, e ad esempio nel caso di ieri, assegnare che venisse ripetuta solo la seconda di servizio.

Ma alla fine della storia, dei “se” e dei “ma”, e di tutte le possibili teorie al riguardo, che piaccia o no, che sia stato fatto apposta o no, il dato di fatto è che ripetere quel punto è stato legittimo poichè è stato applicato alla lettera il regolamento del gioco del tennis, niente più. Federer è quasi sempre un signore in campo, ma è ben capace di protestare quando secondo lui gli è stato fatto un torto, ed invece non lo ha fatto, per ovvi motivi legati appunto al regolamento. E lo svizzero non ha perso il match a causa di quel punto ripetuto, seppur molto importante.

Ma come spesso succede quando alla sportività subentra il fanatismo, la gioia e le festa per una meritata vittoria è stata trasformata dal pubblico in dispiacere ed imbarazzo, al punto che Zverev (che lo sappiamo, non spicca particolarmente per simpatia) si è sentito di  scusarsi più volte con il pubblico, evidentemente spaventato dall’idea che la sua immagine già non particolarmente buona, potesse ulteriormente aggravarsi. Ma scusarsi per cosa esattamente? E’ forse diventato illegale battere Roger Federer meritatamente sul campo? 

Quelle di ieri sono onestamente delle immagini che non vogliamo più commentare, sperando vivamente che, in futuro, chi assiste ad un incontro di tennis si ricordi di non essere in un’arena di wrestling, e si possa comunque godere lo spettacolo che i tennisti offrono, indipendentemente da chi sia il proprio beniamino, ed indipendentemente da chi ne esca vincitore.

72 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ricky Ric - 3 settimane fa

    Che pesantezza… a parte tutto, ma se uno paga avrà diritto di tifare chi vuole!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dante Cruciani - 3 settimane fa

    Purtroppo la rovina di molti Sport sono i tifosi, e questo lo possiamo vedere soprattutto nel calcio dove L’importante è unico fine è vincere in qualunque modo, vorrei che il tennis fosse esente da questa visione demenziale dello sport e che lo si apprezzasse per la bellezza del gioco a prescindere dai protagonisti senza tifo becero e contro qualcheduno. Speriamo che sia stato solo un episodio fine a se stesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mauro Polito - 3 settimane fa

    Concordo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. David Causi - 3 settimane fa

    Io ero all O2 Arena ieri… e sono rimasto schifato dal pubblico che fischiava… per fortuna ce ne era anche una grande percentuale che applaudiva tra cui io… e stato bravo, ha meritato… Federer ha giocato male, ma male male! Persone che non sanno neanche cosa sia li sport, fischiare a un aragazzo di 21 anni che avrebbe dovuto godersi uno dei momenti più nella della sua vita!!… oggi ha vinto contro Nole… grande Sasha sei un futuro compaiono !! Daniele Gentili

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ricky Ric - 3 settimane fa

      e tradotto in italiano fluente sarebbe??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. David Causi - 3 settimane fa

      Ricky Ric ?!?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Simone la Jacona - 3 settimane fa

    Certo che il regolamento va rivisto…..con un minimo di logica non capisco perché ti permettano di rigiocare la prima quando hai servito una seconda…..bella fregatura….poi Roger è un signore e non tutti sarebbero stati tranquilli di fronte ad una situazione simile….comunque scabrosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pomelli Stefano - 3 settimane fa

    Il processo di Santificazione e Betatificazione Sportiva di Federer continua senza freni. Mi sembra che illustri colleghi di Federer abbiano tifosi che prendono le sconfitte con molta più sportività

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Milena Moioli - 3 settimane fa

    Vai avanti Alexandre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Elisa Moro - 3 settimane fa

    Zverev ha sempre il tifo contro nei tornei, i fischi non sono accettabili ma il pubblico paga il biglietto, vogliamo fare il warning?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Vale Dolfini - 3 settimane fa

    Perché ingiusto il punto c’era e allora i fischi se li è meritati tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Danila Lunghi - 3 settimane fa

      E il regolamento anche ingiusto? Cerchiamondi essere sportivi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Penelope Roy - 3 settimane fa

    Non sono tifosa di Roger, ma costui è un signore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Theresa Rauch - 3 settimane fa

    Horrible spectators yesterday. They should not be allowed to be there for final match

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Piergiovanni Duranda - 3 settimane fa

    Comunque….il tedesco è davvero poco onesto.
    …visto giocare a Montecarlo…poco sportivo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Mare Der - 3 settimane fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Nicola Vaselli - 3 settimane fa

    Ineccepibile Gabriele Congedo. La tua analisi mi trova completamente d’accordo. Un altro episodio di becero fanatismo. La folla, la gente, la massa, il pubblico (lo si chiami come si vuole, per quanto mi riguarda fatico sempre più ad essere tollerante e concorde con “i sentimenti del popolo”, nello sport e non…) ormai ha una voglia sfrenata e preoccupante di giustizia sommaria. La logica e il buon senso non hanno più diritto di cittadinanza. Viviamo un periodo storico disgraziato :(

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Giuseppe Ricci - 3 settimane fa

    Bell articolo concordo su tutto… mi e dispiaciuto veder perdere Federer e sempre un piacere vederlo giocare ma Zverev ha meritato di vincere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Antonio Sanna - 3 settimane fa

    Veramente a me pare che altri si ergano a status di finti sportivi, incapaci di comprendere che Zverev sia stato criticato per aver fatto il furbo, non per altro.
    Mi pare che abbia battuto altre volte Roger senza mai essere fischiato, o ricordo male io?
    Semplicemente ieri è stato palesemente disonesto, la palla non ha rimbalzato andando chissà dove distraendolo, ha rotolato dietro Roger in fondo al campo, al lato, a 2 km/h…
    Ha voluto fermarsi perché gli ha tirato un rovescione sulla linea ed avrebbe con ogni probabilità perso il punto rispondendo in modo difensivo a quella palla, è palese.
    Ha pensato che ripetendo il punto avrebbe avuto la prima di servizio a disposizione, furbo senza dubbio, ma disonesto.
    Bello dire :”Il regolamento te lo consente”, il regolamento dice pure che ci debba essere sempre silenzio durante il punto, quindi pure un giocatore in sofferenza nello scambio in fase difensiva potrebbe fermarsi al primo sussulto di troppo da parte del pubblico (sussulti che avvengono spesso), eppure vince il buon senso e si finisce lo scambio comunque.
    Non c’è solo bianco o nero, bisogna valutare situazione per situazione, è chiaro che se il raccattapalle perde una palla che VA IN CAMPO e realmente disturba i giocatori a quel punto ci si ferma.
    Se però uno perde una palla nell’angolo remoto del campo tra l’altro dove colpisce l’altro… …
    A te cazzo ti frega?
    Avrebbe chiesto di ripetere se Roger avesse tirato fuori o se gli avesse tirato una mozzarella di rovescio a metà campo facile da chiudere?
    Non prendiamoci per il culo.
    E ripeto, soprattutto sapeva di avere il servizio a disposizione per ripetere il punto, ed ha influito molto nel suo dire di essere stato “disturbato”…
    Veramente scorretto, Roger, Rafa, Delpo e penso anche Djokovic non la avrebbero mai fatta una carognata simile, ragazzino privo di classe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonietta Brugnola - 3 settimane fa

      Antonio Sanna Djokovic si…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Silvia Motroni - 3 settimane fa

    Ottimo articolo. Da super tifosa di Federer dico che quei fischi fanno male allo sport. Zverev ha vinto il con merito, sul campo. Il tedesco ha vinto soprattutto contro sé stesso, mantenendosi freddo e concentrato fino alla fine. A volte le partite si risolvono per qualche punto giocato meglio o peggio. Ieri senz’altro la bilancia del gioco migliore pendeva dalla parte del tedesco che, a mio avviso, sta cominciando ad entrare in una mentalità di gioco diversa (Lendl docet) . Vedremo stasera se riuscirà a dare del filo da torcere a Djokovic e se, soprattutto, nel 2019 riuscirà a sbocciare davvero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Riccardo Cassina - 3 settimane fa

    Chiediamo a Pique come risolvere il problema

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Sergio Di Russo - 3 settimane fa

    Soliti federiani Silvio Di Russo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mark Otto - 3 settimane fa

      Sergio Di Russo sappi che i “federiani” sono davvero tanti, quindi ci sono quelli seri e quelli imbecilli, senza contare che in questo caso eravamo a Londra, città di sbruffoni, spocchiosi, altezzosi e finti educati. La tua affermazione che categorizza la gente si mette esattamente allo stesso (basso) livello della gente che critichi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Sergio Di Russo - 3 settimane fa

      Mark Otto ricordo decine di partite Djokovic – Federer che sembrava de stá al maracanà…tutto lo stadio schierato dalla parte di federer e non a fine partita per il solo motivo che il loro beniamino perde…ma durante ogni fottuto scambio..robe mai viste..le chiacchiere stanno a zero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Grazia Mattioli - 3 settimane fa

      Fatti na domanda è datti una risposta xche ??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Grazia Mattioli - 3 settimane fa

      Roger e sempre applaudito dovunque va ripeto xche ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Sergio Di Russo - 3 settimane fa

      Grazia Mattioli e per questo siete giustificati a fischiare tutti Zverev solo perchè batte il vostro beniamino? Comunque datte alla cucina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Danila Lunghi - 3 settimane fa

      Grazia Mattioli questo pero’ non permette di fischiare l’avversario!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Patrizia Porrello - 3 settimane fa

    Londinese ridicolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Ciccio Formaggio - 3 settimane fa

    Federer può perdere con chiunque. Sarà sempre il migliore. Più dei tifosi, chiacchieroni e nullafacenti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alfonso Schiavone - 3 settimane fa

      “Nullafacenti “” vabbè ti chiami Ciccio Formaggino, ti sei auto qualificato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Christian Ronchi Ru - 3 settimane fa

    Giancarla Cantú legga….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Alex Cattaneo - 3 settimane fa

    Federer ha portato il tifo “da calcio” nel tennis. Negli anni precedenti non ricordo campanilismi del genere ( fatta eccezione per la coppa Davis forse)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vladimir Cvrkotic - 3 settimane fa

      Alex Cattaneo no ne colpa di Federer

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Monica Cornell Neil - 3 settimane fa

      Federer è un grande e non si merita dei tifosi così indegni! Che tristezza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Luca Carboni - 3 settimane fa

      Alex Cattaneo scusa tanto, ma il delirio per Bjorn Borg non ha avuto eguali nella storia del tennis. I filmati a Wimbledon e la letteratura recente su Borg – Tignor racconta della lettera che il direttore del circolo di Wimbledon dovette scrivere alle scuole londinesi e dei bobbies travolti dalle fans adoranti – ne attestano lo status di rockstar. Che Federer proprio non ha mai raggiunto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Alex Cattaneo - 3 settimane fa

      Vero Luca ma io non ricordo tifosi o tifose di Borg fischiare gli avversari

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Sabrina Barbon - 3 settimane fa

    Ottimo articolo, soprattutto in alcuni punti..
    Che poi.. quegli stessi che gridano allo scandalo (lesa maestà, perché non si trattasse di Federer non so se, vabbé questo é un altro discorso).. dicevo quei “tifosi” che direbbero ora se quella pallina non fosse stata fermata e Roger che era da quel lato, a sx, ci fosse inciampato sopra e chi lo sa? magari caduto e fatto male?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Filippo Predi - 3 settimane fa

    Tutta gente che il tennis cred sia solo Federer Nadal Djokovic grande Zverev finale più che meritata lascia che fischiano pure

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Branka Gencic - 3 settimane fa

      No,per Novak si scrive anche male,e quando è N°1! :(

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Sandro Macri - 3 settimane fa

    Tifosi indecenti non ci sono altre parole … Zverev è stato disturbato durante lo scambio e mentre stava per colpire la pallina ha alzato la mano richiamando l’attenzione dell’arbitro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Rosy Amuso - 4 settimane fa

    L’incivilta regna ovunque…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Branka Gencic - 4 settimane fa

    … Ma è una storia che si ripete. Di nuovo, come successo nella finale femminile degli U.S. Open con Naomi Osaka …” !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Branka Gencic - 3 settimane fa

      ps / Io,sostengo Zverev,ha avuto il ragione!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Mark Falzon - 4 settimane fa

    Bel articolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Andrea Andreani - 4 settimane fa

    Si è attirato L antipatia facendo quella “furbata” perché di questo si tratta di conseguenza avrebbe fatto meglio a giocare perdere il punto è probabilmente avrebbe vinto ugualmente magari al terzo. Domanda semplice a parti invertite le dichiarazioni del tedesco sarebbero le stesse rese dal signor Federer, risposta NO. Ecco la differenza tra un campione e un FUORICLASSE assoluto punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco Concato - 4 settimane fa

      Quindi avrebbe dovuto perdere energia per far contento il pubblico e arrivare più stanco in finale ? ( sono tifoso di federer )

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      No ci mancherebbe però non potete negare che è stata una furbata e che con ogni probabilità avrebbe perso il tiè break , andando al terzo dove avrebbe vinto ugualmente la partita . Dopo è inutile chiedersi perché Federer è il più acclamato e perché ai suoi allenamenti c è il pienone. Il perché sta scritto nelle sue dichiarazioni di fine partita da autentico fuoriclasse, avrei voluto sentire l intervista a parti invertite invece.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Viviana Colnaghi - 3 settimane fa

      Anche Federer si sarebbe fermato se disturbato su dai……Andrea

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Ok vedo che fate finta di non capire avete ragione voi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Rosella Rossa Rosa - 3 settimane fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Alex Cattaneo - 3 settimane fa

      Le dichiarazioni sul raccattapalle ( un bimbo…) e sul fatto se possa prendere sonno la notte sono tutto fuorché quelle di un campione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Enrico Antonini - 3 settimane fa

      Se giochi a tennis o hai giocato sai perfettamente
      Che è stata un gesto poco opportuno quello di zverev
      Soprattutto per il momento importante della partita….considerando che subito dietro ci sono anche gli spettatori che normalmente si muovono
      A me personalmente da tennista mi sarebbero girati non poco i cogl.oni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Non meriti neanche risposta in quanto non hai neanche capito il senso della dichiarazione, prova a leggerla attentamente e a riflettere, su una cosa hai ragione però non è un campione bensì un fuoriclasse.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    9. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Dimenticavo se una cosa cosi fosse successa al serbo sarebbe venuta tutta L Arena

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    10. Elisa Pederiva - 3 settimane fa

      Andrea Andreani al terzo? E perché? Dopo Roger ha fatto altri due gravi errori… non sapremo mai come sarebbe andata ma la realtà è che ieri sera Zverev era il più forte in campo al di là di quel punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    11. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Esatto avrebbe vinto ma quel punto portava cinque 5/3 di conseguenza L inerzia del set cambia non c è dubbio, te lo dice uno che questo sport lo ha praticato per tanti anni a livello agonistico, poi ripeto ieri meritava il tedesco; nulla toglie però che se si è obbiettivi bisogna ammettere che ha fatto una autentica “furbata”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    12. Marco Mazzilli - 3 settimane fa

      Scusate se zverev l’ha visto vuol dire che è stato distratto quindi secondo il regolamento è giusto che abbia fermato il gioco
      Ah e l’ha fermato immediatamente quindi tutto regolare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    13. Marco Mazzilli - 3 settimane fa

      Ed è il fine di questa regola non disturbare i giocatori e di sicuro anche federer si sarebbe fermato perché sarebbe stato disturbato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    14. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Quindi vuoi volete dire che se aveva un facile colpo per conquistare il punto lui si fermava, ma suvvia dai è semplice ha fatto una “furbata” nei termini del regolamento che non mi piace ma poco conta invece conta molto di più che al pubblico tennistico non è piaciuta per niente ed ecco i fischi, poi siamo d accordo che avrebbe vinto lo stesso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    15. Marco Mazzilli - 3 settimane fa

      1. Tutto si può sbagliare
      2. Durante uno scambio un movimento del raccattapalle da molto fastidio soprattutto a quei livelli
      3. Zverev ha giocato il colpo la palla era buona e si è fermato subito perché comunque federer poteva sbagliare il colpo
      4. Il movimento del raccattapalle non era così insignificante si è mosso un bel po’

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    16. Marco Mazzilli - 3 settimane fa

      5. E forse la più importante è prevista dal regolamento quindi non è una furbata è come se un giudice di linea sbaglia a chiamare una palla è uguale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    17. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Io continuo comunque a pensarla diversamente, la prova c è L avremo quando capiterà a lui poi vedremo quale sarà la reazione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    18. Alex Bisi - 3 settimane fa

      Si può dire che Zvererv sia stato opportunista e non furbo, poteva perder il set oppure no, non c’è la certezza che con quel punto Federer avrebbe vinto il set, resta il fatto che il regolamento lo prevede per cui poco da dire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    19. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      5/3 L inerzia era dalla parte dello svizzero che però secondo me avrebbe perso comunque L terzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    20. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Ha fatto una “furbata” tenendo conto che aveva praticamente perso il punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    21. Alex Bisi - 3 settimane fa

      5-3 non 7-3 non è detto, capisco che da tifoso ti girino le palle ma a termine di regolamento è tutto corretto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    22. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      No non hai capito non mi girano perché comunque Federer non ha più niente da dimostrare o solo detto le cose come stanno essendo obbiettivo è ti assicuro le avrei dette anche a parti invertite punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    23. Giselda Meneghetti - 3 settimane fa

      Andrea Andreani tutto giusto, comunque bisognava essere lì dentro l’atmosfera molto tesa dei tifosi che non giustifico ! Avevano già regalato un punto a Zverev poco prima mostrato dal tabellone ! Io ero poco più a metà dietro Roger e la pallina non si è vista x niente ! Quindi non si era mossa così tanto ! Comunque chapeau a Zverev !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    24. Andrea Andreani - 3 settimane fa

      Io L ho capito ma altri ancora fanno finta di non capire

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy