Us Open 2018, Day 13: Osaka e Serena si giocano un pezzo di storia

Us Open 2018, Day 13: Osaka e Serena si giocano un pezzo di storia

Finale femminile tra la giapponese e il suo idolo Serena. Chiunque vincerà, scriverà la storia.

di Alessandro Leva

Serena Williams [17] vs Naomi Osaka [20] – Arthur Ashe, 22 ora italiana.

Aveva fatto il giro del mondo la foto di Naomi Osaka e Kei Nishikori con la bandiera nipponica. I due avevano sigillato la storia del loro paese: per la prima volta due tennisti giapponesi erano arrivati in semifinale di uno Slam contemporaneamente. Kei, in campo maschile, si era spinto oltre, arrivando alla famosa finale del 2014. Naomi non ha perso tempo per raggiungere il suo connazionale e alla prima occasione ha centrato la finale Slam. Osaka ha battuto in due set la runner up dello scorso anno, Keys, mostrando una grinta fuori dal comune, annullando ben 13 palle break all’americana nel match di semifinale. La quasi ventunenne si troverà di fronte un monumento della storia del tennis, nonché il suo idolo sportivo Serena Williams. La più piccola delle due sorelle non ha avuto problemi nel battere la Sevastova e per la seconda volta avrà la possibilità di conquistare l’agognato ventiquattresimo Major che spedirebbe ancor di più Serena nell’olimpo del tennis, poiché raggiungerebbe i titoli complessivi della Court. Restringendo il cerchio allo Slam americano, si tratta della nona finale a New York: finora su otto possibilità, Serena ne ha sfruttate 6, l’ultimo nel 2014. Per la Osaka, invece, è tutto una prima volta, tranne il fatto di essere faccia a faccia con la Williams. A marzo, a Miami, Osaka batté Serena. Sono passati 6 mesi, ma tennisticamente è passata una vita: sarà un altro match, in un altro contesto e – presumibilmente – un’altra Serena. Una finale è sempre una finale: ormai le parole solo superflue: staserà ci sarà il verdetto decisivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy