Us Open: Andreas Seppi si arrende con onore a Djokovic

Us Open: Andreas Seppi si arrende con onore a Djokovic

Non basta un ottimo Seppi per compiere l’impresa contro Novak Djokovic. Il numero uno del mondo trionfa in tre set (6-3 7-5 7-5) strappando il pass per gli ottavi di finale, dove attende Bautista-Agut.

Continua la corsa nel torneo americano per il numero 1 del mondo, Novak Djokovic. Il serbo ha la meglio su un buon Seppi con lo score di 6-3 7-5 7-5, strappando il pass per gli ottavi di finale grazie all’undicesima vittoria consecutiva sul tennista di Caldaro, che ha comunque disputato un ottimo torneo. Per Djokovic, che attende lo spagnolo Roberto Bautista-Agut, si tratta del nono ottavo di finale sui campi di Flushing Meadows.

A partire meglio nel match è l’azzurro, che nel terzo gioco riesce a strappare la battuta al suo avversario grazie ad un errore di rovescio del serbo, portandosi avanti per 2-1 e servizio. L’azzurro però non riesce ad allungare subendo l’immediato contro break che regala a Nole il 2-2. Cruciale l’ottavo gioco della frazione: Seppi dal 40-0 non concretizzava 4 occasioni per il 4 pari finendo per mandare il serbo a servire per il parziale sul 5-3. Il tennista balcanico non sciupa l’occasione e conquista la prima frazione grazie ad un gratuito di rovescio di Seppi.

2015Sep01041439_486110168
Novak Djokovic mentre colpisce un rovescio

 

Il secondo set si mantiene in equilibrio fino al 5 pari, con i due ingiocabili nei rispettivi turni di battuta. Il primo a concedere qualcosa purtroppo è l’azzurro che manda all’aria due palle per il 6-5 finendo per cedere la battuta a Djokovic che senza troppi indugi si aggiudica anche la seconda frazione con una volèe definitiva nei pressi della rete.

Il parziale più spettacolare, perchè ricco di capovolgimenti di fronte è sicuramente il terzo. Andreas infatti si trova in svantaggio per 4-2 40-15, dovendo annullare due palle break al suo avversario. L’altoatesino grazie all’efficacia al servizio si salva accorciando le distanze sul 4-3. Sul 5-4 il campione di Wimbledon, chiamato a servire per il match, si fa sorprendere subendo l’iniziativa di Seppi, che senza pensarci due volte mette a segno due colpi definitivi di dritto e uno di rovescio. Quando sembra esserci qualche speranza per Andreas, l’altoatesino trema, gioca un brutto game di servizio restituendo il break definitivo. Nole però questa volta si salva, annulla due palle break( grazie a due errori di rovescio di Andreas) e chiude al primo match point dopo 2 ore e mezza di match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy