US Open, primo turno: Federer sul velluto. Avanti anche Kyrgios, Goffin e Nishikori

US Open, primo turno: Federer sul velluto. Avanti anche Kyrgios, Goffin e Nishikori

Roger Federer ha esordito nel migliore dei modi in questa edizione dello Slam americano, superando in scioltezza il nipponico Yoshihito Nishioka. Il suo prossimo avversario sarà Benoit Paire. Anche Nick Kyrgios, David Goffin e Kei Nishikori sono avanzati alla fase successiva senza incontrare evidenti ostacoli.

di Federico Gasparella

In appena un’ora e 52 minuti di gara, il campione elvetico ha avuto ragione del nipponico Yoshihito Nishioka(numero 177 del ranking mondiale), con il punteggio di 6-2 6-2 6-4. I primi due parziali sono stati dominati da Federer in ogni aspetto del gioco. Questi, peraltro, non ha incontrato un’adeguata resistenza da parte del suo avversario. Nishioka ha faticato oltremodo a contenere le risposte imprevedibili dello svizzero al suo servizio, risultando spesso in affanno e finendo per cedere ben quattro break nei primi due set. Federer ha cercato di diminuire l’intensità del suo tennis nel corso della terza frazione, al fine di non dissipare energie in eccesso, sebbene sia stato comunque in grado di aggiudicarsi due break di fila (in occasione dei primi due turni di battuta dell’avversario). All’ottavo gioco, infine, ha ceduto un contro break, ma ha chiuso in maniera definitiva il set per 6-4 e l’incontro. Il prossimo avversario di Roger sarà Benoit Paire.

Anche Nick Kyrgios è approdato al secondo turno, grazie alla vittoria ottenuta su Radu Albot, con il punteggio di 7-5 2-6 6-4 6-2. L’australiano ha compiuto una prestazione altalenante, soprattutto nel corso dei propri turni di battuta, in quanto ha alternato fasi di gioco caratterizzate da lunghe sequenze di servizi vincenti a momenti in cui ha commesso una serie di errori banali, causati per lo più da improvvisi cali di tensione. Non a caso nel complesso del confronto ha realizzato 25 ace e 14 doppi falli. La seconda frazione è stata esemplificativa in questo senso, in quanto il talento australiano, dopo essersi aggiudicato la prima frazione, ha improvvisamente diminuito il rendimento alla battuta, finendo per cedere il set. Kyrgios è riuscito, tuttavia, a risollevarsi e a condurre l’incontro verso i suoi propositi di vittoria, aggiudicandosi i due parziali successivi. Per quanto riguarda David Goffin, decima testa di serie della competizione, si è imposto in tre set sul nostro Federico Gaio, proveniente dalle qualificazioni. La prima partita ha avuto uno svolgimento del tutto favorevole al belga, mentre i due parziali seguenti sono stato maggiormente combattuti, in particolare il terzo, nel quale l’azzurro ha venduto cara la pelle, costringendolo Goffin a risolvere la frazione al tie break. Va menzionato, in conclusione, l’esordio vincente di Kei Nishikori, che ha dominato nella sfida che l’ha visto opposto al tedesco Maximilian Marterer. In appena un’ora e 45 minuti di gioco si è imposto per 6-2 6-2 6-3, evidenziando una condizione complessiva senza ombra di dubbio positiva.

I risultati:

[10]D.Goffin vs [Q]F.Gaio 6-2 6-4 7-6(5)

G.Monfils  vs [Q]F.Bagnis 7-6(4) 3-6 6-0 6-0

P.H.Herbert  vs Y.Bhambri  6-3 7-6(3) 7-5

[17]L.Pouille vs [Q]Y.Maden 7-6(6) 6-2 7-5

[21]K.Nishikori  vs M.Marterer  6-2 6-2 6-3

B.Paire  vs [Q]D.Novak  7-6(6) 3-6 7-5 7-6(5)

F.Taifoe  vs [29]A.Mannarino  6-1 6-4 4-6 6-4

Alex de Minaur vs T. Daniel 6-0 6-1 6-2

[30]N.Kyrgios  vs R.Albot  7-5 2-6 6-4 6-2

[2]R.Federer vs [PR]Y.Nishioka 6-2 6-2 6-4

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy