La Serbia trascinata da Djokovic vince la prima ATP Cup

La Serbia trascinata da Djokovic vince la prima ATP Cup

Bautista-Agut batte Lajovic nel primo singolare, pareggia i conti Djokovic che vince la supersfida con Nadal in due set. Decisivo il doppio in cui il numero uno serbo e Troicki battono la coppia spagnola priva di Nadal.

di Diletta Tanzini

Si è giocata oggi a Sidney la prima finale dell’edizione inaugurale dell’Atp Cup, che ha visto affrontarsi per la conquista del titolo le nazionali di Serbia e Spagna. Ad aprire la finale è la sfida tra Lajovic e Bautista-Agut, numeri due delle rispettive compagini. Entrambi i giocatori appaiono agguerriti sin dall’inizio, ma in apertura di parziale è Bautista-Agut a conquistare un break. Lajovic però non ci sta e trova il controbreak che riporta i due giocatori in parità sul 3-3. Lajovic, che in precedenza non aveva mai vinto contro lo spagnolo, probabilmente in fiducia dopo le prestazioni dei giorni precedenti e spinto dal pubblico di oggi che è in maggioranza serbo, riesce a mettere in difficoltà l’avversario e a vincere spesso gli scambi prolungati. Ma Bautista non si scoraggia e con il suo gioco, che gli consente di variare di più nel corso dello scambio, si mette a testa bassa e sul 6-5 riesce a conquistare il break decisivo non solo per il primo set, ma per l’intero match: lo spagnolo chiude il primo parziale 7-5. È questo episodio a cambiare definitivamente l’inerzia dell’intera partita e nel secondo set in campo c’è solo Bautista, il quale si porta rapidamente sul 4-0, continuando a mantenere l’asticella del livello del suo tennis molto in alto: troppo in alto per Lajovic, che riesce a riconquistare un break senza però far vacillare l’avversario che chiude la partita con un netto 6-1. Bautista si rivela ancora una volta fondamentale per il suo team e, come in Coppa Davis, porta a casa il primo importantissimo punto di questa finale, in attesa della supersfida tra Nadal e Djokovic.

Sulla Ken Rosewall Arena di Sidney va poi in scena la partita attesa sin dall’inizio della manifestazione: a sfidarsi ci sono il numero uno e il numero due del mondo. Parte alla grande Djokovic che strappa subito il servizio a Nadal. Lo spagnolo, nel primo set, come era successo anche all’inizio della partita di ieri e in quella contro Goffin, non si mostra al meglio delle sue potenzialità e Nole può così dominare incontrastato, chiudendo 6-2 il primo parziale. Il secondo set è un’altra storia: il livello del maiorchino sale nettamente soprattutto nei turni al servizio, che lo vedono mettere in campo molte più prime rispetto al set precedente. Le occasioni arrivano per Nadal sul 3-2, ma il serbo è bravissimo nell’annullare cinque palle break. I due avversari danno vita ad un game incredibile sul 5-5: stavolta è Nadal a dover annullare le palle break al serbo per garantirsi il tie-break. Nel tie-break Nadal riesce a guadagnare un mini-break, che viene però subito riconquistato dal serbo. Novak è bravo mantenere i nervi saldi e, dopo essere riuscito a strappare a Rafa un altro mini-break, può chiudere il conto 7-4 e portare la Serbia sull’1 a 1. Vengono rispettati così i pronostici della vigilia con un Djokovic che si conferma padrone di questa superficie (Nadal non batte il serbo sul veloce dalla finale degli US Open 2013) e si candida al ruolo di favorito per gli Australian Open. C’è da dire però che il Nadal visto in questi giorni è un Nadal nel complesso sottotono, lontano da quello della Davis e delle ultime partite alle Finals, probabilmente reso meno efficiente anche dalla quasi inesistente off-season di quest’anno; lo spagnolo dovrà ricaricare le pile e ripartire dalle ottime cose mostrate oggi nel secondo set per provare ad alzare definitivamente il livello del suo tennis in vista del primo slam di stagione.

A decretare la vincitrice della prima ATP Cup è stato dunque il match di doppio. Sorprende, e non poco, lo schieramento delle formazioni: in campo c’è Djokovic con il compagno Troicki, ma non si presenta Nadal, che lascia il suo posto accanto a Carreno-Busta a Feliciano Lopez. Parte bene la coppia spagnola che si porta subito in vantaggio di un break, ma il team serbo non si arrende: riconquistato il primo break, ne guadagnano un altro e riesce a chiudere il primo set 6-3. Sull’onda dell’entusiasmo i serbi aprono il secondo set strappando nuovamente il servizio agli avversari. Gli spagnoli hanno poche occasioni che non riescono a sfruttare, il secondo parziale finisce dunque 6-4 per la coppia serba, che regala la vittoria della prima ATP Cup alla sua nazionale. Djokovic e compagni esultano e alzano il trofeo, acclamati da un pubblico rumoroso che sembra quello di casa.

SERBIA-SPAGNA 2-1

Lajovic-Bautista Agut 5-7 1-6

Djokovic-Nadal 6-2 7-6(4)

Djokovic/Troicki-Carreno-Busta/Lopez 6-3 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy