Australian Open, primo turno: Kyrgios supera Sonego, Cecchinato si arrende a Zverev

Non arrivano altre buone notizie sul fronte italiano, oltre ai successi della notte di Andreas Seppi, Fabio Fognini e Jannik Sinner

di Simone Marasi, @Simone_Marasi

Niente da fare per Marco Cecchinato, che cede in tre set ad Alexander Zverev, in uno scontro tra due dei tennisti meno in forma del momento. Entrambi, infatti, stanno attraversando una fase grigia della propria carriera: il siciliano dopo l’exploit al Roland Garros di due anni fa sembra non avere più benzina per trovare un altro acuto mentre il tedesco, alla prima vittoria stagionale, ancora ha qualche demone nei propri pensieri che non lo fa esprimere al 100%. Il secondo set, infatti, stava per sfuggirgli di mano e solo il tie-break vinto gli ha permesso di cominciare la terza frazione più rilassato, prima di chiudere per 6-3. 11 primi turni in 12 apparizioni nel main draw di uno Slam per Cecchinato, unica eccezione quella fantastica semifinale a Parigi. Nel secondo round Zverev affronterà il vincitore tra Casper Ruud e Gerasimov.

Storico successo per Ivo Karlovic, a un mese dal suo 41esimo compleanno. Nel primo turno ha infatti superato il canadese Vasek Pospisil in tre set con il punteggio di 7-6 (4) 6-4 7-5. Non una prestazione brillantissima al servizio, con il 59% di prime in campo e “appena” 14 ace, ma tanto è bastato per assicurarsi il secondo turno dove vedrà dall’altra parte della rete il transalpino Monfils. Il transalpino ha infatti liquidato il tennista di Taipei Lu in tre veloci set, lasciando al suo avversario appena 7 game nell’intero incontro. Svelato anche l’avversario di Rafael Nadal al secondo turno: sarà l’argentino Federico Delbonis, vittorioso in tre set contro il portoghese Joao Sousa. Grande prova del sudamericano che chiude il match con 46 vincenti a referto, più del doppio di quelli del suo avversario. Per lui sarà il quarto confronto con Nadal, il primo in un torneo dello Slam.

Risultati immagini per karlovic

Esordisce con un successo anche il russo Andrey Rublev, ancora imbattuto in questa stagione dopo i due successi a Doha e Adelaide. A farne le spese è stao il tennista di casa Christopher O’Connell, che ha dato l’anima in questo match. Dopo essere andato sotto di un set, l’australiano ha reagito riuscendo a infliggere al russo un severo 6-0. Terzo set che si è chiuso in favore di Rublev, che nel quarto si deve rifugiare al tie-break e annullare diverse chance per l’avversario di portare la partita al quinto, prima di chiudere per 7 punti a 5. Yuichi Sugita il suo avversario nel secondo turno del torneo.

Andrey Rublev arriva con la vitola come candidato per tutto in questo Australian Open 2020 rimanendo imbattuto finora in questa stagione. Il tennista russo è in uno splendido momento di fiducia, ma ha dovuto affrontare l’usura fisica e mentale in questo primo round del torneo contro un posto molto motivato, come Christopher O’Connell . L’australiano ha avuto serie opzioni per portare la partita al quinto round, ma ha finito per claudicare 6-3 0-6 6-4 7-6 (5). Il suo prossimo avversario sarà Yuichi Sugita.

Andrej Rublev

Non delude il tennista di casa Nick Kyrgios, che affidandosi al servizio liquida l’italiano Sonego in tre set. 14 gli ace per il tennista Aussie, ma la statistica determinante è quel 91% di punti portati a casa col primo servizio. Dopo un primo set dominato i seguenti sono stati decisamente più equilibrati e decisi entrambi solo al tie-break. Qui a fare la differenza, come detto, è stato il servizio dell’australiano che non ha concesso vie di scampo al torinese. Nel secondo turno per lui ci sarà Gilles Simon, carnefice di Pablo Cuevas in tre veloci set.

Vittoria anche per lo spagnolo Pedro Martinez, che dalle qualificazioni è approdato con la vittoria oderna al secondo turno degli Australian Open. Il successo è arrivato su Dominik Koepfer, con il punteggio di 6-4 6-4-7-5. In tutti i set la differenza tra i due non è stata particolarmente ampia, con l’iberico che ha costruito bene il suo gioco resistendo ai colpi potenti da fondo campo del su avversario. Ben 41 i vincenti di Martinez a fine match, che si è assicurato il confronto con Daniil Medvedev nel secondo round. Confronto che sembra abbastanza chiuso nell’esito vista l’evidente differenza di classifica ma lo spagnolo certamente venderà cara la pelle. Il russo è uscito vittorioso dal confronto con l’americano Frances Tiafoe, pur soffrendo più del dovuto e lasciando per strada il secondo set. Solo un acuto del tennista d’oltreoceano, dato che percepita la difficoltà, il tennista russo ha alzato nuovamente il livello e riportato la partita sui giusti binari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy