Gonzalo Escobar positivo al Coronavirus

Gonzalo Escobar positivo al Coronavirus

Il tennista ecuadoriano , n. 424 del mondo nel singolo e n. 69 nel doppio, è stato trovato positivo al COVID-19. Di Nicola Devoto.

di Redazione Tennis Circus

Quest’anno purtroppo si sono registrati milioni di contagi da Sars CoV-2 che hanno causato la morte di milioni di persone in tutto il mondo. La pandemia ha interessato anche lo sport ed in particolare nel tennis si sono registrate diverse positività con relativi periodi di isolamento.

Il caso più famoso riguarda Novak Djokovic: il numero uno del mondo è finito nell’occhio del ciclone per aver organizzato il torneo esibizione ‘Adria Tour’ nei Balcani senza rispettare tutte le regole previste del protocollo di sicurezza. L’inosservanza delle norme anti-contagio ha così creato un focolaio, durante la disputa della tournée in Serbia e in Croazia, che ha incluso alcuni dei migliori tennisti del mondo. Novak Djokovic è risultato positivo insieme alla moglie Jelena e al suo allenatore Goran Ivanisevic, ex stella del tennis croato. Tra gli altri tennisti, sono risultati positivi anche Viktor Troicki, Borna Coric e Grigor Dimitrov con quest’ultimo che ha sofferto molto riportando diversi problemi fisici. Ora tutti stanno bene e si stanno preparando per la riapertura del circuito.

Da poco è emerso che anche il tennista ecuadoriano Gonzalo Escobar è risultato positivo al Coronavirus. Il tennista sudamericano è attualmente numero 69 della classifica Atp nella categoria del doppio ed è risultato positivo durante un tampone di controllo previsto per partecipare ad un torneo esibizione in Ecuador. Escobar rientra come positivo asintomatico e resterà in quarantena sotto monitoraggio medico costante per controllare l’evoluzione della malattia. Il tennista ecuadoriano va ad aggiungersi agli ultimi casi riscontrati di Frances Tiafoe e Tomislav Brkic e, in attesa della ripresa della stagione agonistica, l’attenzione degli organizzatori per garantire la sicurezza sarà massima con controlli serrati per impedire ulteriori contagi durante la disputa dei tornei.

Di Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy