Patrick McEnroe: “Io e John avremmo sicuramente vinto contro i fratelli Murray”

Patrick McEnroe: “Io e John avremmo sicuramente vinto contro i fratelli Murray”

Il fratello di SuperBrat non ha dubbi: nel loro apice gli americani avrebbero prevalso contro gli scozzesi. Di Nicola Devoto.

di Redazione Tennis Circus

Durante un’intervista rilasciata a BBC Sport, il 53enne Patrick McEnroe ha dichiarato che lui e il fratello John McEnroe avrebbero prevalso in un ipotetico doppio contro i fratelli Murray. ” – Premetto che Andy e Jamie Murray posseggono qualità tecniche fantastiche, quindi potevano giocare anche con le racchette di legno come ai vecchi tempi. È pur vero che mio fratello era senza dubbio il più grande giocatore di doppio di tutti i tempi. Sarebbe stato un confronto anche molto divertente e molto competitivo, con il pronostico chiaramente a favore di noi “McEnroes”, tenuto presente della classe di mio fratello”.

Patrick McEnroe afferma che Andy Murray, vincitore di tre tornei del Grande Slam, potrebbe rientrare nella Top 20 del Ranking ATP quando il circuito riprenderà. Murray non gioca da ottobre a causa di una lesione pelvica: “Sicuramente Andy tornerà nelle posizioni più alte della classifica ATP , magari nei primi 15-20 del mondo, ma penso che sarà difficile per lui tornare ai massimi livelli che aveva raggiunto in passato, quando condivideva i primi posti con Federer, Nadal e Djokovic. Quando è tornato e ha vinto il torneo indoor “European Open” ad Anversa nel 2019, battendo Stan Wawrinka in finale, ha dato prova della sua grande tenacia e voglia di riscatto. Se potesse tornare ai livelli dei migliori sarebbe fantastico e ci guadagnerebbe anche lo spettacolo per tutti gli amanti del tennis”. Patrick McEnroe mette in risalto la carriera sportiva dei fratelli Murray affermando che ciò che hanno vinto ed ottenuto per la Scozia ha dell’ incredibile. La Scozia è un paese fantastico ma non ha una storia di tennis significativa, diventare professionisti sarebbe stato già da ritenere un grande risultato da raggiungere. Quindi il fatto che Andy sia diventato il ​​numero uno del mondo in singolare e Jamie il n. 1 del mondo nel doppio è sensazionale”.

Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy