Atp Cincinnati: Djokovic e Federer volano al terzo turno,

Atp Cincinnati: Djokovic e Federer volano al terzo turno,

Esordio in scioltezza per Novak Djokovic e Roger Federer. Il serbo ha battuto in due set Sam Querrey, mentre lo svizzero ha lasciato appena sette games al sudamericano Londero.

di Antonio Sepe

Buona la prima per Novak Djokovic, che non stecca il match d’esordio ed inizia nel migliore dei modi la sua difesa del titolo di Cincinnati. Sconfitto all’esordio Sam Querrey, in tabellone grazie ad una wild card, che ha dato del filo da torcere al numero uno del mondo nel primo set salvo poi cedere rapidamente nel secondo, uscendo di scena dopo un’ora e venti minuti. Un Djokovic da 15 aces, ben sei in più del suo avversario – il bombardiere Querrey – che però è partito male, cedendo subito la battuta in avvio di set. Il controbreak è giunto nel sesto gioco, mentre per il break decisivo è stato necessario attendere il dodicesimo gioco, dove il serbo è riuscito a chiudere al secondo set point, aggiudicandosi con il punteggio di 7-5 un lottato primo set. Nella seconda frazione di gioco, invece, Nole ha annullato quattro palle break nei primi due turni di servizio, recuperando in entrambi da uno svantaggio di 15-40, per poi mettere a segno il break nel quarto gioco alla prima opportunità, tagliando di fatto le gambe a Querrey, capace di sprecare ben quattro palle game. Da un potenziale 4-0 ad un amaro 1-3, dal quale l’americano non è riuscito a venir fuori, capitolando per 6-1. Vola al terzo turno dunque Djokovic, che troverà un eroico Carreno Busta, autore di una splendida vittoria ai danni di John Isner, maturata al tie-break del terzo set dopo oltre due ore e mezza di gioco.

Novak Djokovic, vincitore del torneo Masters 1000 di Cincinnati nel 2018

Avanza in scioltezza anche Roger Federer, che supera l’ostacolo Londero, come Querrey in tabellone grazie ad una wild card, in due agevoli set. Il break ottenuto nel secondo gioco ha determinato il 6-3 finale in un parziale dominato dai servizi e caratterizzato da diversi giochi terminati a zero e completamente appannaggio del battitore. La seconda frazione di gioco è stata decisa sempre da un solo break, giunto nel quinto gioco che, insieme alla palla break annullata nel game seguente, ha consentito a Federer di chiudere 6-4 e volare al terzo turno, dove troverà il connazionale Wawrinka o il russo Rublev. Buona prestazione di Federer, apparso in gran spolvero ed in forma. Difficile difendere la finale dell’anno scorso, dato che la potenziale sfida in semi con Djokovic rappresenta in sè una finale anticipata, perciò arrivare al penultimo atto del torneo e giocarcela con il numero uno al mondo sarà di fatto l’obiettivo dello svizzero.

Nei restanti incontri, vittoria facile per Medvedev, che per il secondo torneo consecutivo estromette al secondo turno Kyle Edmund. Bene Goffin e Bautista Agut, mentre Wawrinka si aggiudica un match assurdo contro Dimitrov, spuntandola al tie-break dopo esser stato avanti 5-1 ed aver servito per il match ben tre volte. Avanzano Paire, Schwartzman e Tiafoe; tornano a ruggire Shapovalov e Rublev.

Atp Cincinnati – Secondo turno

[1] N. Djokovic b. [W] S. Querrey 75 61

[Q] P. Carreno Busta b. [13] J. Isner 64 67(1) 76(6)

[3] R. Federer b. [W] J. Londero 63 64

Atp Cincinnati – Primo turno

D. Shapovalov b. [L] J. Sousa 26 63 62

S. Wawrinka b. G. Dimitrov 57 64 76(4)

[Q] A. Rublev b. [15] N. Basilashvili 67(4) 64 62

[9] D. Medvedev b. K. Edmund 62 75

B. Paire b. F. Verdasco 64 ritiro

F. Tiafoe b. G. Monfils 76(7) 63

[11] R. Bautista Agut b. H. Hurkacz 76(6) 63

D. Schwartzman b. L. Djere 76(2) 63

[W] R. Opelka b. [12] B. Coric 46 63 75

[16] D. Goffin b. T. Fritz 64 46 64

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy