Atp Indian Wells: tutto quello che c’è da sapere

Date, tabellone, assenti, italiani e favoriti. Tutto quello che c’è da sapere sul Master 1000 di Indian Wells, il primo del 2020.

di Antonio Sepe

Tra pochi giorni prenderà il via il primo Master 1000 della stagione, Indian Wells, definito da molti come il quinto slam. Molto apprezzato dai giocatori per via delle comodità, della location e di tanti altri miglioramenti realizzati nel corso degli anni dal proprietario Larry Ellison, che quando si tratta di investire non si tira indietro, ecco tutto quello che c’è da sapere sul torneo americano.

DATE

Il torneo è in programma dal 12 al 22 marzo. Per via del suo tabellone da 96 giocatori, i Master 1000 di Indian Wells e Miami hanno una durata maggiore rispetto agli altri, prolungandosi per 10 giorni.

TABELLONE

Il main draw sarà composto da 96 giocatori e vedrà al via ben 32 teste di serie che approderanno direttamente al secondo turno. Ben 12 i tennisti provenienti dalle qualificazioni. Il sorteggio del tabellone maschile avverrà mercoledì 11 marzo alle 00:00 ora italiana. Negli Stati Uniti, invece, saranno le 15:00 di martedì 10 marzo.

ASSENTI

Diverse assenze importanti caratterizzeranno il Master 1000 di Indian Wells. Una su tutti Roger Federer, finalista in carica, che si è operato al ginocchio e non tornerà prima dei tornei su erba. Out anche Nishikori e Murray. Doppia perdita per l’Argentina, che non vedrà ai nastri di partenza né Del PotroPella. Infine, ko anche Anderson, Tsonga e Dolgopolov.

ITALIANI

Gli azzurri direttamente in tabellone principale saranno sei. Fognini e Berrettini, entrambi teste di serie, usufruiranno di un bye ed esordiranno dal secondo turno. Per quanto riguarda gli altri quattro, si tratta di Sonego, Travaglia, Cecchinato e Sinner. Al momento, cinque italiani nelle qualificazioni: Caruso, Lorenzi, Gaio, Fabbiano e Marcora. Giustino, fuori di tre posti, continua a sperare.

FAVORITI

Sembra tutto apparecchiato per una finale tra Djokovic e Nadal. Rispettivamente prima e seconda testa di serie, i due hanno dominato l’ultima settimana dividendosi gli Atp 500 di Dubai ed Acapulco ed hanno intenzione di ribadire la loro superiorità. Il serbo per restare imbattuto, lo spagnolo per tentare l’assalto al numero uno del mondo. Riflettori puntati anche su Thiem, reduce dalla finale degli Australian Open e chiamato a difendere il titolo. Infine, lecito aspettarsi qualcosa anche da Tsitsipas e Medvedev, o forse dalla sorpresa Zverev. E attenzione a non sottovalutare i grandi battitori come Isner o Raonic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy