Djokovic si diverte a Tokyo con un lottatore di sumo

Djokovic si diverte a Tokyo con un lottatore di sumo

Il tennista serbo, prossimo all’esordio nell’Atp 500 di Tokyo, si diletta per qualche ora a sfidare i colossi dello sport nazionale nipponico.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Novak Djokovic si diverte e ama divertire. Il tennista serbo, prossimo al rientro in campo dopo le fatiche americane, ha trascorso qualche ora con alcuni lottatori di sumo a Tokyo. Il serbo ha potuto saggiare da vicino la cultura sportiva del Giappone, visitando il Ryogoku Edo-Noren, noto quartiere della capitale che dispone anche di un dohyō, zona di combattimento utilizzata nella disciplina nipponica più praticata.

Il numero uno del mondo non solo ha avuto l’opportunità di visionare i colossi del sumo durante il loro keiko (pratica mattutina), ma ha anche studiato alcune delle mosse più importanti, mettendosi alla prova con gli esperti avversari, senza, però, riuscire ad impensierirli. Stupito dalla forza dei lottatori, il tennista di Belgrado ha ammesso di aver goduto appieno dell’esperienza, scherzando sul suo fisico: “Mi sentivo un po fuori forma per questo sport, ma con qualche chilo in più, sarò pronto a competere. Probabilmente con un peso forma tre volte superiore a quello attuale potrei forse giocarmela. È abbastanza impressionante vedere quanto siano agili, non pensavo che fossero così flessibili considerando che questo è uno sport da pesi massimi. Ho notato che curano molto la mobilità delle loro articolazioni“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy