Shanghai Rolex Masters: Roger Federer esordisce con una vittoria, avanti anche Medvedev

Shanghai Rolex Masters: Roger Federer esordisce con una vittoria, avanti anche Medvedev

Buona la prima per Roger Federer, che supera in due set lo spagnolo Ramos-Vinolas ed approda al terzo turno. Avanzano Medvedev e Goffin, fuori Monfils.

di Antonio Sepe

Non stecca il match d’esordio Roger Federer, che supera in scioltezza Albert Ramos-Vinolas e si qualifica per il terzo turno, dove troverà il vincente del match tra Goffin e Kukushkin. L’elvetico, che qui a Shanghai difende la semifinale – l’anno scorso fu sconfitto da un sorprendente Coric – potrebbe incrociare nei quarti Zverev e in un’eventuale semifinale Thiem o magari il nostro Berrettini. Obbligatorio però non spingersi troppo oltre e pensare turno dopo turno. L’esordio odierno è un ottimo punto di partenza per il tennista di Basilea, che non ha mai ceduto il servizio ed è sempre stato in controllo del match. Ben otto aces ed altrettanti punti persi con la battuta per Federer, che però ne ha ceduto uno in un momento piuttosto delicato come il tie-break, dove si è trovato in svantaggio per 1-4. Nessun problema per lui: parziale di sei punti ad uno e vittoria in cassaforte. Piuttosto bene anche in risposta Roger, capace di breakkare in due occasioni lo spagnolo nel primo set, terminato 6-2, nonostante un avvio non perfetto con due palle break sprecate. Lo svizzero, che a Shanghai si è imposto appena in due occasioni – nel 2014 su Simon e nel 2017 su Nadal – andrà a caccia della terza affermazione.

Avanza imperterrito anche Daniil Medvedev, che dopo la pausa della settimana scorsa, dove il russo ha scelto di riposare dopo un’estenuante serie di tornei consecutivi giocati – dall’inizio alla fine, dato che ha raggiunto ben cinque finali in altrettanti tornei. Annichilito quest’oggi il malcapitato Cameron Norrie, capace di conquistare appena quattro giochi in cinquantacinque minuti di match. Medvedev se la vedrà ora con il sorprendente Vasek Pospisil, giunto al terzo turno dopo aver battuto Schwartzman e, oggi, il portoghese Sousa in due set, nonostante fosse partito addirittura dalle qualificazioni. Esordio ok per Goffin, che si libera agevolmente – anche più del previsto – di Richard Gasquet, mentre un altro francese che abbandona il torneo è Gael Monfils, sconfitto pesantemente da Hurkacz.

(2) R. Federer b. A. Ramos-Vinolas 62 76(5)

(3) D. Medvedev b. (Q) C. Norrie 63 61

(13) D. Goffin b. R. Gasquet 62 63

(Q) V. Pospisil b. J. Sousa 63 75

H. Hurkacz b. (9) G. Monfils 62 76(1)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy