Tabellone Us Open (senza Nadal e Federer): Djokovic contento a metà; fortunato Medvedev

Primi turni in discesa per il favorito Nole con a seguire un possibile incontro con Isner e una probabile semifinale con Tsitsipas. Parte bassa del tabellone che si annuncia più combattuta, con Medvedev tra i più fortunati nel sorteggio. Esordio difficile per Sinner che se la vedrà con Khachanov.

di Diletta Tanzini

Nella giornata di ieri è stato sorteggiato il tabellone dell’atipica edizione 2020 degli Us Open. Con le assenze di Federer e Nadal (non accadeva da 21 anni che entrambi fossero assenti ad un evento slam) tutti gli occhi sono puntati su Novak Djokovic che, viste le condizioni mostrate per ora al Master 1000 di Cincinnati, non può non essere considerato  il favorito numero uno.

LA PARTE ALTA DEL TABELLONE – Il cammino di Nole verso la conquista del 18esimo titolo Slam dovrebbe iniziare in discesa (dopo un primo turno con Dzumhur, se la vedrà con uno tra Edmund e Bublik e poi, al terzo turno, si troverà probabilmente davanti Struff, già sconfitto in settimana sul cemento di Flushing Meadows) per poi complicarsi agli ottavi, dove il serbo potrebbe incontrare un avversario ostico come Isner. Il numero uno del mondo potrebbe poi trovare ai quarti il giovane Shapovalov (in una parte di tabellone abitata da Opelka e Krajinovic, che potrebbero dire la loro, e dal “vecchio” David Goffin). La semifinale più prevedibile sembrerebbe essere quella con Tsitsipas, che nella sua parte di tabellone ha come possibili insidie solo Zverev, che come al solito rimane un grande punto interrogativo, e il croato Coric.
LA PARTE BASSA DEL TABELLONE – Nel lato opposto a Djokovic troviamo invece tra gli altri Thiem, Medvedev e Berrettini. Nonostante la brutta sconfitta di qualche giorno fa, il cammino di Dominic Thiem dovrebbe essere in discesa fino al primo vero pericolo rappresentato da un terzo turno con Cilic, seguito da un possibile ottavo contro il giovane Felix-Auger Aliassime o magari il “vecchio” Andy Murray. Il possibile avversario dei quarti di Thiem sarà uno tra Raonic, Khachanov e De Minaur. In semifinale poi, Thiem potrebbe vedersela con Medvedev, finalista dell’anno scorso: il russo può vantare un tabellone molto fortunato fino ad un possibile ottavo con Dimitrov e un quarto contro Berrettini. Il giocatore azzurro se la vedrà invece al primo turno con il giapponese Soeda per poi affrontare uno tra Humbert e Sugita. Per il terzo turno sono il lista avversari come Ruud, McDonald, Bedene o Ruusuvuori e per un ipotetico ottavo il favorito sembra essere Rublev.

GLI ALTRI ITALIANI – 
Strada difficile per altre forze italiane: sono chiamati a difficili imprese Sinner, che se la vedrà al primo turno con Khachanov, e Seppi che invece si scontrerà con Tiafoe, il quale potrebbe però non essere al top della forma vista la preparazione iniziata poche settimane fa dopo la guarigione dal Covid-19. Sonego farà il suo esordio contro Mannarino, Caruso affronterà Duckworth mentre Mager e Gaio si scontreranno rispettivamente con Kecmanovic e Berankis. Marco Cecchinato affronterà il sudafricano Harris al primo turno per poi vedersela con uno tra Opelka e Goffin, mentre Lorenzi, dopo un primo turno contro una wild card, sarebbe chiamato all’impresa contro uno tra Zverev e Anderson. Da tenere d’occhio anche Travaglia, nella seconda metà della parte alta del draw, che potrebbe non avere un cammino impossibile per i primi tre turni.


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy