Naomi Osaka: “Non vedo l’ora di tornare in campo per vincere, però sono un po’ preoccupata”

La giapponese numero 10 del mondo è pronta per tornare a competere ad alti livelli non senza qualche apprensione. Ecco cosa ha affermato Naomi Osaka.

di Redazione Tennis Circus

Il 17 giugno sono stati vagliati i calendari dei circuito ATP e WTA e i tennisti stanno ragionando sul da farsi, nonché su come organizzare i propri impegni, i propri viaggi. Tra questi Naomi Osaka, una delle grandi protagoniste del tennis femminile. La Osaka ha collezionato due grandi trofei nella sua, fino a qui breve, carriera professionistica – gli US Open 2018 in finale contro Serena Williams e gli Australian Open 2019 battendo la ceca Petra Kvitova al terzo set – e non vede l’ora di cimentarsi nuovamente sui campi da gioco per regalare altre prodezze agli appassionati di tennis. 

L’ambiziosa Naomi non nasconde però le proprie paure, come rivelato a ‘Tennis Now‘: “Mi sto allenando al meglio con grande attenzione e intensità, ma al contempo provo molto preoccupazione. Non so a cosa andremo incontro, se ci saranno nuove ordinanze o nuovi contagi, inoltre il calendario prevede diversi viaggi e spostamenti, sono un po’ in ansia per queste cose“.

Anche la tedesca Angelique Kerber riprende il concetto della Osaka durante il suo podcast ‘Lunch-Break mit Angie Kerber’: “La sicurezza di tutti gli atleti è la prima cosa da tener presente, vogliamo ritornare alla normalità, alle nostre abitudini, ma con le dovute condizioni e precauzioni. Agli Us Open a New York sarà tutto diverso degli anni passati, ma è fondamentale che le condizioni siano uguali per tutte le giocatrici”.

A cura di Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy