Sharapova: “So a che livello posso arrivare e la qualità di tennis che posso produrre”

Nella conferenza stampa post esordio la russa ha fatto riferimento a quella che considera una nuova fase della sua carriera. “Sono molto realista e so che il processo per tornare al 100% chiede più tempo”

di Franco Campagna

Maria Sharapova dopo la sua buona vittoria contro Tatjana Maria per 6-1 e 6-4 è apparsa davanti alla stampa, dichiarando di sentirsi “brillante”. La russa, ha confessato di non sapere nulla della sua avversaria: “È stato molto strano, considerando che sono nel circuito da molti anni e non mi capita spesso affrontare una rivale per la prima volta quindi è stato difficile per me leggere ed interpretare il suo gioco”.

PRONTA PER TORNARE AL TOP – La n° 48 della classifica WTA ritiene di aver raggiunto un buon equilibrio a livello di adattamento nel primo grande torneo della stagione. “Mi sono abituata alle condizioni meteorologiche che Melbourne presenta a tutti i giocatori che partecipano qui in Australia. Sento che a poco a poco sto costruendo in ogni incontro che devo affrontare. Con il passare del tempo ho sensazioni diverse, alcune cose sono un po’ più lente di quanto volessi, ma sono molto motivata. So che nulla verrà regalato né a me o a nessun’altra. Devi lavorare punto dopo punto di ogni una partita. Conosco il livello che posso raggiungere e che tipo di tennis posso giocare. Ma sono anche obiettiva e so che il processo dopo il rientro richiede tempo “, ha aggiunto.

maria_sharapova

BUONE SENSAZIONI – Maria dichiara anche che “l’anno scorso ho dovuto superare molte complicazioni fisiche, emotive e mentali. C’erano ancora situazioni che affrontavo per la prima volta: giocando qui al primo torneo di un Grande Slam, le sensazioni sono diverse. Sono molto felice di poter tornare qui. ” Riguardo alle sue aspettative sul torneo, Sharapova dice che, “Questa l’ho già sentita (ride).  Credo che la fiducia si costruisca con il tempo, con il gioco e cercando di affrontare tutte le situazioni con la giusta attitudine, cogliendo ogni opportunità che si presenta durante le partite. La gente dice che ho un tabellone molto difficile. Sono proprie quelle le sfide che non vedo l’ora di affrontare. “

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mah….quale tempo?!
    Non credo arriverà a giocare come le Williams….35 e 37 anni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alessandro Ongaro - 3 anni fa

    Forza Maria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mirella Grasselli - 3 anni fa

    Sei unica

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy