Serena Williams spirito imprenditoriale: “Gli atleti prima o poi perdono i loro soldi”

Serena Williams rivela il consiglio più importante che abbia mai ricevuto da papà Richard. E no, non riguarda il tennis ma le finanze

di Diletta Barilla

Papà Richard ha da sempre un ruolo fondamentale nella crescita tennistica di Serena Williams e della sorella maggiore Venus. Ma, anche fuori dal campo, i consigli non sono mai mancati. Se qualcuno pensa che il miglior suggerimento dato alla figlia minore riguarda il campo, si sbaglia.

Serena Williams ha rivelato che il miglior consiglio che le abbia mai dato suo papà riguarda il tema finanziario: “Mi ha sempre detto che gli atleti prima o poi perdono i lori soldi”. A rivelare questo particolare aneddoto è stata la stessa Serena durante una recente partecipazione, insieme all’ex giocatore NBA Jay Williams, ad un webcast di Chase Chats.

Venus

È stimato che in carriera, tra vittorie nei tornei e sponsorizzazioni, la più piccola di casa Williams abbia guadagnato oltre 92,7 milioni di dollari in carriera. Una cifra record considerando che al secondo posto della classifica all-time della WTA in tema prize-money è la sorella più grande, Venus, che però ha guadagnato meno della metà.

Papà diceva ha sempre detto che è importante non perdere quanto ottenuto, un mantra che mi ha accompagnato per tutta la vita” racconta Serena Williams che poi rivela: “Mi sarebbe piaciuto imparare più cose sull’attività bancaria e finanziaria”. 

instagram.com/serenawilliams

Ma non solo, anche a livello temporale le sarebbe piaciuto “bruciare le tappe”: “Se lo avessi imparato prima e non dopo come è successo probabilmente avrei fatto scelte diverse su come impegnare i miei soldi e magari anche fatto scelte migliori”.

Per questo motivo con la piccola Olympia non ha perso tempo e già le insegna il valore che hanno i soldi: “Cerco di farle capire l’importanza. Proprio l’atro giorno le ho detto che se rompe qualcosa lo deve ripagare”.

Ma adesso tutte le attenzioni di Serena Williams sono concentrate sugli US Open. Questa edizione particolare segnata dalle grandi assenze è un’occasione da non sprecare per raggiungere il tanto agognato record di Margaret Court.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy