Senza Roger Federer e Rafa Nadal non è la stessa cosa

Senza Roger Federer e Rafa Nadal non è la stessa cosa

Gli US Open 2020 di sono disputati senza i due tennisti più famosi e seguiti dagli sportivi di tutto il mondo. I dati raccolti da un’emittente televisiva.

di Redazione Tennis Circus
Gli US Open 2020 di sono disputati senza i due tennisti più famosi e seguiti dagli sportivi di tutto il mondo. Federer non ha partecipato a Flushing Meadows a causa dell’ultima operazione al ginocchio eseguita nello scorso giugno e dovrebbe tornare all’attività agonistica con l’inizio del nuovo anno. Attualmente si sta preparando in vista degli Australian Open a Melbourne che si terranno dal 18 al 31 gennaio 2021.
Rafael Nadal non ha voluto prendere parte alla trasferta americana ritenendo rischioso il soggiorno in uno dei Paesi più colpiti dall’emergenza sanitaria. Inoltre il mancino di Manacor ha come obiettivo principale di vincere a Parigi il Roland Garros per la tredicesima volta in carriera,raggiungendo la quota di 20 Slam conquistati e ciò rappresenterebbe un vero e proprio record mondiale. 
Era dal 1999 che uno tra Federer e Nadal non fosse presente ad una delle 4 prove del Grande Slam, in più l’unico presente a New York dei Fab 3, Novak Djokovic, è stato squalificato dopo aver colpito involontariamente con una pallata la giudice di linea alla gola. Ci si chiede sempre più spesso cosa ne sarà del tennis dopo il ritiro di questi 3 immensi campioni.
Daniel Kaplan, un giornalista del sito sportivo ‘The Athletic‘ ha diffuso i dati di ascolto di una delle maggiori emittenti sportive dai quali si possono trarre alcune considerazioni sull’interesse degli sportivi per i ‘Big Three’. Dai dati di Kaplan risulta che ESPN avrebbe infatti registrato un calo degli ascolti del 46% nei primi otto giorni di partite agli US Open. Un vistoso calo che dovrebbe far riflettere dirigenti e addetti ai lavori che operano nel tennis. 
C’è da aggiungere per la verità che anche le assenze di Stanislas Wawrinka, Gael Monfils e Nick Kyrgios hanno influito in modo determinante sul calo degli ascolti televisivi, essendo tre atleti molto amati dagli appassionanti grazie alle loro doti tecniche, allo spettacolo che sanno offrire sui campi, nonché alla personalità che li contraddistingue.
Come di consueto non si fa aspettare il commento di Kyrgios sul proprio account Twitter in merito proprio ai dati di ascolto: “Monfils, Wawrinka e Kyrgios altri tre tennisti che portano pubblico ed ascolti televisivi” , ha commentato polemico il controverso talento australiano .
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy