Rafael Nadal e la cultura: in arrivo la biografia sul campione spagnolo

Rafael Nadal e la cultura: in arrivo la biografia sul campione spagnolo

Rafael Nadal e il racconto: per la prima volta, un autore italiano, Vincenzo Martucci, ha scritto a proposito della storia del campione spagnolo in un libro

di Mattia Esposito

È un grande momento per il tennis italiano, e, si può dire anche, per chi racconta del nobile sport: Vincenzo Martucci, scrittore a tinte tricolori, è il primo autore azzurro a scrivere a proposito di Rafael Nadal. Il campione spagnolo è stato raccontato con maestria, con il titolo “Nadal. L’extraterrestre” (Editore Kenness, 143 pp., 15,95euro). Dopo che Gianni Clerici ha scritto di Roger Federer, lo spagnolo viene raccontato per la prima volta da uno scrittore italiano: il ritratto di un campione, che ha superato le difficoltà e gli scetticismi. In 10 capitoli, Martucci ha spiegato l’abilità di Rafael Nadal di smentire chi gli diceva che non ce l’avrebbe fatta, che non era adatto per questo sport: ma il 16enne di Manacor, all’epoca, quando si mostrò per la prima volta al mondo, ha smentito tutti, rivoluzionando la disciplina con un agonismo fuori dal comune. Il tennista “terraiolo” ha cambiato lo sport: il tennis tocco ed eleganza, di cui Federer è, probabilmente, l’ultimo rappresentante, ha voltato pagina decisamente con lo spagnolo, che stracciato ogni record, dalla precocità alla doppia cifra nei tornei, con i 12(!) successi al Roland Garros, a -1 dal rivale di sempre svizzero. Proprio con l’elvetico ha vita a match leggendari, come con Novak Djokovic ed Andy Murray, in un epoca ricca di campioni. Con l’aiuto di Luca Mariantoni e le sue statistiche, Vincenzo Martucci parte dagli inizi con zio Tony, sino alle sfide con i suoi rivali, passando per i successi più significativi. E chissà, che in futuro, non ci sia altro da raccontare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy