Australian Open, avanti Djokovic, Raonic e Wawrinka. Si salva Lopez

Australian Open, avanti Djokovic, Raonic e Wawrinka. Si salva Lopez

Seconda giornata agli Australian Open senza patemi per le prime teste di serie. I favoriti della parte alta del tabellone non deludono e vincono tutti in tre set.

Seconda giornata agli Australian Open senza patemi per le prime teste di serie. I favoriti della parte alta del tabellone non deludono e vincono tutti in tre set.

Tutto secondo pronostico per Novak Djokovic che non ha avuto grandi difficoltà a battere il 25enne Bedene, fresco finalista la scorsa settimana a Chennai. Il favorito numero uno dimostra che è in condizione e che ha messo alle spalle il virus influenzale che lo ha colpito nei giorni scorsi. Lo sloveno, all’inizio del terzo set, sul 2-1, chiama un MTO per dolori all’anca e per Djokovic la strada è stata tutta in discesa: 6-3 6-2 6-4 in poco meno di due ore.

Stesso discorso per Kei Nishikori che ha avuto vita facile contro lo spagnolo Almagro, vendicando così la sconfitta patita nel 2013 proprio a Tokyo nel suo torneo di casa. Il giapponese, che non ha ancora recuperato del tutto dall’operazione al piede subita la scorsa estate, ha fatto perno sul suo solido servizio e su sei break che gli hanno concesso di vincere 6-4 7-6(1) 6-2 in poco più di due ore.

Stan Wawrinka - Australian Open Ph.: Ben Solomon/Tennis Australia Stan Wawrinka – Australian Open Ph.: Ben Solomon/Tennis Australia

E’ bastata solo un’ora e mezza, invece, alla quarta testa di serie e defending champion degli Australian Open 2014 Stan Wawrinka per avere ragione del turco Marsel Ilhan. Partenza a razzo per lo svizzero che si porta subito sul 5-0 per chiudere il primo set 6-1. Più combattuto il secondo ed il terzo parziale, ma match mai in discussione con Wawrinka bravo a salvare gli unici due break point concessi.
Non delude neanche l’ottava testa di serie Milos Raonic, semifinalista lo scorso anno a Wimbledon ma che non è mai andato oltre il quarto turno al Melbourne Park, oggi al debutto contro l’ucraino numero 144 del mondo Marcel Ilhan. Il canadese, che incontrerà Donald Young al secondo turno, demolisce l’avversario con la bellezza di 30 ace, incluso il match point, e 48 vincenti a fronte di 30 errori non forzati.

Fra le teste di serie molto combattuto il match di Feliciano Lopez (12) che ha avuto la meglio sull’americano Denis Kudla solo per 10-8 al quinto recuperando da due set a uno sotto e annullando tre match point di cui due sul 6-5 40-15 con l’americano al servizio e uno sul 7-6.

Australian Open – Tutti i risultati di oggi
Monfils – Pouille 6-7, 3-6, 6-4, 6-1, 6-4
Hewitt – Zhang 6-3, 1-6, 6-0, 6-4
Bachinger – Cuevas 7-6, 6-3, 6-1
Lorenzi – Dolgopolov 6-4, 6-3, 6-2
García-López – Gojowczyk 6-7, 7-5, 6-4, 1-0 Ab.
González – Fognini 4-6, 6-2, 6-3, 6-4
Ferrer – Bellucci 6-7, 6-2, 6-0, 6-3
Stakhovsky – Lajovic 6-3, 4-6, 6-4, 6-7, 6-4
Granollers – Robert 6-3, 6-4, 6-4
Simon – Haase 6-1, 6-3, 6-4
Giraldo – Hernych 6-3, 6-2, 6-2
Johnson – Edmund 6-4, 6-4, 6-3
Dodig – Souza 6-4, 7-5, 6-4
Nishikori – Almagro 6-4, 7-6, 6-2
Djokovic – Bedene 6-3, 6-2, 6-4
Kuznetsov – Ramos 6-1, 3-6, 6-3, 7-6
Soeda – Ymer 1-6, 6-4, 4-6, 6-3, 6-3
Verdasco – Ward 2-6, 6-0, 7-6, 6-3
Isner – Wang 7-6, 6-4, 6-4
Haider-Maurer – Lokoli 6-4, 7-5, 4-6, 6-3
Muller – Carreño 6-4, 7-6, 7-6
Bautista – Thiem 4-6, 6-2, 6-3, 7-6
López – Kudla 3-6, 6-2, 4-6, 6-2, 10-8
Mannarino – Rola 7-6, 6-3, 6-2
Janowicz – Moriya 7-6, 2-6, 6-3, 7-5
Becker – Benneteau 7-5, 5-7, 6-2, 6-4
Young – Pütz 6-4, 4-6, 6-3, 6-2
Raonic – Marchenko 7-6, 7-6, 6-3
Wawrinka – Ilhan 6-1, 6-4, 6-2
Copil – Andújar 6-2, 6-2, 7-5
Nieminen – Golubev 6-1, 6-2, 7-6

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy