Atp Shenzhen/Chengdu: bene Dolgopolov, out Sousa e Tomic

Atp Shenzhen/Chengdu: bene Dolgopolov, out Sousa e Tomic

Giocati diversi match di primo turno ancora in programma a Chengdu e Shenzhen, entrambi tornei in corso in Cina. Vittorie per Edmund e Dolgopolov, out Tomic

di Mattia Esposito

ATP SHENZHEN- Nel torneo cinese, dotato di un montepremi di 730.000$, dopo la vittoria di ieri di Stebe Darcis, nella mattinata italiana, si sono giocati altri match di primo turno, che termineranno in serata asiatica.

BUONA LA PRIMA- Esordio convincente per la teste di serie n.5 ucraina, Alexander Dolgopolov. Dopo la grande cavalcata agli Us Open, il tennista 28enne, ha battuto all’esordio il giovane Lloyd Harris, classe ‘97, con il risultato di 6-3 6-4. Una prestazione interessante quella del sudafricano, ma l’ucraino ha saputo tener testa alle ambizioni del giovane numero 226 al mondo grazie ad una prestazione attenta ed efficace, soprattutto al servizio, con 11 aces contro 6. Ma anche 0 palle break concesse contro le 2 non salvate dal sudafricano, che sono valse al numero 53 al mondo, il break decisivi del primo set,  con il 59% di punti vinti. Nel secondo set, con scambi equilibrati, come testano i dati di una differenza non elevata dei punti vinti, 21 a 32, l’ucraino, grazie ad esperienza, è riuscito a conquistare break, set e partita per il prossimo turno contro il connazionale Stakhovsky.

DERBY UCRAINO IN VISTA- Come detto sopra, Dolgopolov e il giustiziere di Federer a Wimbledon 2013, si sfideranno al secondo turno, in un derby in cui fioccheranno errori e scambi non molto lunghi, per due giocatori che non amano molto lo scambio. Per il numero 98 al mondo, vittoria contro Nicolas Kicker, 25enne argentino, battuto con un doppio 6-3. Prestazione solida e decisiva al servizio per l’ucraino, grazie a 16 aces e a 3 palle break sfruttate, con il 60% di punti vinti, mandano direttamente il 31enne al derby, dopo 1 ora e 10′ di gioco.

GLI ALTRI- Altri due match nella mattinata italiana, con le clamorose, o comunque sonore, uscite di scena di due buoni giocatori. Si tratta di Malek Jaziri, 33enne tunisino, sconfitto al 3° da Marius  Copil, e Joao Sousa, prendendo un bagel nel secondo set. Per la teste di serie n.7 portoghese, un match sulla carta abbordabile contro lo svizzero 107 al mondo Henri Laaksonen, autore di una grande prestazione, spuntandola per 6-3 6-0, invertendo la tendenza, dopo i due primi incroci vinti dal numero 56 al mondo. Una prestazione che fa ben sperare per il futuro, con due set dominati, con ben 7 aces e 5 palle break su 9 sfruttate dal giocatore di origine finlandese, che lo proiettano direttamente al secondo turno con Copil. Proprio il rumeno, numero 83 al mondo, ha sconfitto Jaziri, in un match tirato, vinto per 6-4 3-6 6-3, nel primo incrocio di sempre. Per il 26enne, 15 aces, con il servizio ancora protagonista e ben 4 palle break infilate contro le 3 del tunisino. 188 punti giocati tra i due, in cui il rumeno, la spunta per 99 a 89.

tomic

ATP CHENGDU- Torneo cinese da ben 1100000 dollari, è in corso l’ultimo match del primo turno: domani in campo per una parte di secondo turno.

SEE YOU SOON BERNARD- Brutta sconfitta per Tomic, ormai in fase calante, nonostante appena 24enne, sceso alla posizione 146. Mentre gli altri aussie erano alla Laver Cup, il tennista di origine tedesche, esce subito di scena contro la testa di serie n.6, Kyle Edmund, nel primo incrocio di sempre, per 6-4 6-2. Un match giocato con ordinaria amministrazione e continuità per l’inglese, con il 57% dei punti vinti, e ben 9 aces, lo portano a battere il più quotato avversario, più per nome che per il suo tennis. Next stop: Donaldson.

GLI ALTRI- Nella stessa giornata, si sono disputati altri esordi, come quello di Lu, vittorioso in due set contro Ymer, dove ha prevalso l’esperienza del 34enne di Taipei, vincendo con autorità per 6-2 6-3.  Con lo stesso punteggio invece, passano gli esperti Istomin, prossimo turno, ostico, contro Khachanov, testa di serie numero 3, e Lajovic, che sfiderà a sua volta il mancino Ramos-Vinolas.  Per entrambi, primi set agevoli, con il risultato di 6-3, a confronto di secondi set tirati e spinti fino ai tie-break, in cui l’hanno spuntata entrambi per 7-3. Struff, torna subito a casa pur la miglior classifica, 47, contro l’uzbeko, mentre per lo spagnolo qualificato, Menendez, arriva la sconfitta, ma anche la soddisfazione del primo turno in un 250 a 31 anni.

I risultati

Atp Shenzhen- Primo turno

S Stakhovsky d N Kicker 6-3 6-3

(5) A Dolgopolov d (Q) L Harris 6-3 6-4

H Laaksonen d (7) J Sousa 6-3 6-0

M Copil d M Jaziri 6-4 3-6 6-3

Atp Chengdu- Primo turno

Y Lu d (W) M Ymer 6-2 6-3

(6) K Edmund d B Tomic 6-4 6-2

D Istomin d J Struff 6-3 7-6 (3)

D Lajovic d (Q) A. Menendez-Maceiras 6-3 7-6 (3)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy