Perchè Maria Sharapova ha bisogno di una buona prestazione al Wuhan Open

Perchè Maria Sharapova ha bisogno di una buona prestazione al Wuhan Open

Maria Sharapova ha ottenuto una wildcard per il torneo di Wuhan 2015. E’ un tentativo di ritorno nel fine stagione che avrà grande impatto sui suoi sforzi per il 2016.

La cinque volte campionessa slam ha bisogno di sfoderare un gran tennis in Cina, per proteggere il proprio ranking, togliersi un po’ di ruggine ed evitare scivoloni all’inizio della prossima stagione.

Il Wuhan Open inizia il 27 settembre, e segnerà il ritorno in campo di Maria Sharapova dopo la sua sconfitta in semifinale a Wimbledon contro Serena Williams. La siberiana  ha infatti  saltato questa estate il Western and Southern Open e l’ultimo Slam stagionale per un problema alla gamba destra.

Sharapova ha detto al sito della WTA:”Ho lavorato sodo per riuscire a giocare di nuovo, e non vedo l’ora di tornare là fuori a giocare”. Deve tornare là fuori, altrimenti la sua classifica subirebbe un brutto colpo. Prima di cancellarsi dagli U.S. Open, Sharapova stava lottando con la Halep per il secondo posto delle classifiche. Dopo aver raggiunto la semifinale a New York, Halep è davanti a Sharapova di circa 1000 punti, e quest’ultima ha solo 500 punti dalla numero quattro del mondo Petra Kvitova.

Quindi, anche se Sharapova ha già agguantato un posto alle WTA Tour Finals,  non può permettersi di saltare la parte asiatica del tour.L’anno scorso, Sharapova perse da Bacsinszky a Wuhan, ma vinse il “China Open” di Pechino, che inizia il 3 ottobre quest’anno. Difficilmente sarebbe riuscita ad andare a Pechino per difendere il titolo dopo tre mesi di stop e tutta la ruggine da togliere. Ha decisamente bisogno di qualche match di preparazione.

D’altra parte, Masha deve difendere pochi punti a Wuhan. Una buona prestazione là potrebbe contenere un’uscita anticipata a Pechino, dove difende 1000 punti. Proprio ora, Kvitova è il maggiore pericolo per il ranking della Sharapova. Comunque, Garbine Muguruza, Karolina Pliskova e Lucie Safarova, tutte alla rierca di un posto alle WTA Tour Finals, potrebbero competere con Sharapova, soprattutto l’anno prossimo, quando difendere i punti sarà ancora più complicato.

Maria-Sharapova---Final-Brisbane-International-2015--03

Quest’anno la russa ha vinto a Brisbane e ha fatto finale agli Australian Open, che sono 1770 punti da difendere, e quindi una buona prestazione in China sarebbe davvero necessaria. Deve acnhe prepararsi per la Fed Cup. Sharapova ha pianificato di rappresentare la Russia in finale contro la Repubblica Ceca a Praga a Novembre. Deve giocare per qualificarsi per i giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016.

Nel 2014, Sharapova si era opposta al cambiamento di regole da parte dell’ITF, che obbliga i giocatori a partecipare almeno a quattro incontri di Fed Cup o Coppa Davis tra due olimpiadi. Prima bastava giocarne due. Vincere la medaglia d’oro è un obbiettivo che Maria si è posta a cuore. Era infortunata per pechino 2008, e ha vinto la medaglia d’argento a Londra 2012 dopo aver perso da Serena Williams.

L’anno scorso ha fatto un’intervista e ha parlato dei suoi obbiettivi alle olimpiadi:”Come campionessa slam, non spenderesti tutte quelle ore ad allenarti se non avessi un altro scopo da inseguire. La medaglia d’oro a Rio de Janeiro sarebbe qualcosa di speciale per me.” Con così tanti punti da difendere in Australia e Rio all’orizzonte, Sharapova ha davvero  bisogno di una buona performance in Cina per far cominciare il ritorno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy