Wta Biel: Marketa Vondrousova senza ostacoli, battuta anche la Strycova

Wta Biel: Marketa Vondrousova senza ostacoli, battuta anche la Strycova

Saranno Marketa Vondrousova e Anett Kontaveit a sfidarsi nella finalissima del neonato Ladies Open Biel Bienne. La giovanissima ceca batte nel derby la ben più quotata Barbora Strycova, mentre la nativa di Tallinn piega in tre set Aliaksandra Sasnovich. Per entrambe domani sarà la prima finale Wta in carriera.

FAVOLA VONDROUSOVA – Marketa Vondrousova prosegue il suo incredibile cammino al Roger Federer Allee di Biel battendo contro pronostico Barbora Strycova, testa di serie numero 1 del tabellone, e centrando la prima finale di una carriera che praticamente ha avuto il suo inizio questa settimana. La diciassettenne ceca riesce nell’impresa di battere la più esperta connazionale in due set dimostrando tutto il suo talento. Molto combattuto il primo set dove la Vondrousova dà mostra anche di una certa maturità riuscendo a risalire sotto 5-2, cancellare alla sfidante un setpoint e a imporsi al tiebreak per 7-6(3). Barbora Strycova accusa il colpo dell’inaspettata rimonta da parte della teenager numero 233 del mondo e crolla nel secondo parziale. Tra lo stupore generale Marketa Vondrousova chiude la sfida dopo un’ora e trentaquattro minuti volando all’ultimo atto del Ladies Open Biel Bienne. Tra la ceca e la trionfale conclusione di una settimana da sogno l’ultimo ostacolo sarà Anett Kontaveit, anch’ella alla prima finale Wta della sua carriera dopo il successo al terzo set contro Aliaksandra Sasnovich. La estone, numero 99 del ranking, si vede recuperare un set di vantaggio, ma al decisivo parziale trae forza dai molti errori della bielorussa (5 doppi falli nel corso del solo set finale) e chiude la partita sul 6-4 4-6 7-5 al quarto matchpoint.

Ladies Open Biel Bienne – Semifinali
[Q] M. Vondrousova b. [1] B. Strycova 7-6(3) 6-2
A. Kontaveit b. [Q] A. Sasnovich 6-4 4-6 7-5

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy