Del Potro: “Sto salendo di livello partita dopo partita”

Del Potro: “Sto salendo di livello partita dopo partita”

Juan Martin del Potro, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta al termine del match contro Borna Coric, si è detto soddisfatto dello stato di forma che ha raggiunto e della qualità delle sue prestazioni. Anche se ha affermato che può migliorare ancora.

di Luciano Nocera

Juan Martin del Potro sta realizzando delle prestazione ragguardevoli in questa edizione degli US Open. Si può certamente affermare che sia tra i favoriti per la vittoria finale. Al quarto turno ha battuto il croato Borna Coric nettamente in tre set. Inutile dire che ricorda quell’atleta visto nel lontano 2009, quando si è aggiudicato il titolo battendo Federer in finale. L’argentino ha commentato in conferenza stampa il suo match contro C0ric, dichiarandosi però non completamente soddisfatto della prestazione, sebbene abbia vinto in tre set: “Non ho giocato un tennis perfetto, ma ho avuto la possibilità di alzare il mio livello nei momenti più importanti, cosa fondamentale. Inoltre, ho avuto la possibilità di farlo grazie ad un atteggiamento propositivo e sicuro. Il mio tennis sta crescendo a poco a poco sotto ogni aspetto, ma riconosco di dover arrivare ad una regolarità di gioco maggiore, evitando di avere alti e bassi”.

Prima dell’inizio della sfida, si sperava che Coric potesse neutralizzare il gioco dell’argentino, ma in realtà è successo il contrario: “La differenza con le altre partite che ho disputato fino ad ora è che ho dominato di più il gioco. Mi sono sentito bene e quando trovo la fiducia necessaria nell’eseguire i colpi con varietà di velocità, altezza ed angoli, mi riesce tutto molto più semplice. Il mio servizio continua a migliorare e il dritto ha funzionato meglio rispetto al match contro Verdasco, in generale sono comunque felice della mia prestazione”. Il gigante di Tandil ha concluso la conferenza stampa parlando dell’affetto che gli viene dimostrato dai tifosi argentini che risiedono in America o di quelli che sono andati a New York semplicemente per vederlo giocare: “È incredibile l’atmosfera che generano. Sono fortunato in questo senso, in quanto posso contare su di un appoggio dagli spalti così caloroso”. Si ricorda che Juan Martin affronterà il padrone di casa Isner ai quarti di finale. in un match in cui parte favorito ma in cui nulla sarà scontato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy