Us Open Amarcord, 2009: la squalifica di Serena Williams e il trionfo di Kim Cljisters

Us Open Amarcord, 2009: la squalifica di Serena Williams e il trionfo di Kim Cljisters

US OPEN AMARCORD, 2009: Kim Cljisters diventa la prima tennista Wild Card a raggiungere una finale Slam. Ci riesce al termine di un match leggendario, caratterizzato dalla squalifica della campionessa in carica Serena Williams.

L’ incontro di semifinale tra Serena Williams e  Kim Cljisters negli Us Open 2009 é materia di leggenda. Un match indimenticabile per diverse ragioni,una su tutte il fatto che la belga, sconfiggendo da grande sfavorita l’ americana, é diventata la prima donna Wild Card nella storia a raggiungere una finale Slam ( l’ unico uomo a riuscirci fu Ivanisevic nel 2001 a Wimbledon).
Si trattó della sesta finale Slam in carriera per la Klijsters, la terza sui campi di Flushing Meadows.  A passare alla storia peró fu sicuramente l’ epilogo del match. La belga si era aggiudicata la prima frazione per 6-4, ed era avanti 6-5 nella seconda. La Williams, campionessa in caruca, decisa a  non mollare davanti al suo pubblico, provava a restare in scia. Sul punteggio di 15-30 peró accadde qualcosa di insolito: un giudice di linea chiamó fallo di piede sulla seconda di servizio della minore delle sorelle Williams, mandando la Cljisters a match point, due.

https://youtu.be/5BuXnMeasXQ

Fin qui tutto normale, anche se non molto visto il momento cruciale in cui é stato assegnato il doppio errore a Serena. L’ americana peró non riesce tenersi dentro tutta la rabbia accumulata, e avvicinandosi alla giudice di linea in modo minaccioso avrebbe urlato: “Giuro su Dio che se potessi questa pallina te la farei ingoiare”, I will kill  you” (ti uccideró). Dopo che il tutto venne riferito al giudice arbitro Louise Engzell, all’ inidirizzo Serena, che era giá stata ammonita per aver scagliato a terra la racchetta in precedenza, venne assegnato  un punto di penalità con conseguente “game, set and match” Cljisters.

article-2409480-1B9A72B3000005DC-324_964x914

La belga, senza ranking in quanto  tornata alle competizioni a Luglio dopo la nascita della primogenita, tentava di diventare la prima mamma a vincere uno Slam dopo Evonne Goolagong nel 1980. Il sogno divenne realtá perchè Kim,  due giorni dopo in finale avrebbe piegato  una giovane Caroline Wozniacki, sollevando il trofeo insieme alla figlia Jada. Un’ emozione incredibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy