Us Open, terzo turno: Serena Williams liquida in due set la sorella Venus, avanti Pliskova

Us Open, terzo turno: Serena Williams liquida in due set la sorella Venus, avanti Pliskova

Il derby di casa Williams se lo aggiudica Serena, che lascia appena tre games alla sorella Venus e raggiunge gli ottavi. Avanzano Pliskova, Kanepi e Barty.

di Antonio Sepe

Serena Williams era una delle favorite già alla vigilia del torneo e, dopo le uscite di Halep e Wozniacki, le aspettative su di lei non hanno fatto altro che crescere. Nonostante tutto l’ambiente che si è creato, Serena non si è fatta minimamente condizionare, anzi si è caricata in spalla le sue responsabilità ed ha sfornato una grande prestazione che le ha permesso di qualificarsi per gli ottavi di finale. Sconfitta nettamente la sorella Venus, che non è mai riuscita a cambiare veramente l’andamento dell’incontro e neanche a contrastare il gioco della sorella; in realtà, però, il punteggio è un po’ ingiusto, in particolare per quanto visto nel secondo set, dove Serena ha vinto parecchi games lottati che avrebbe potuto far suoi anche Venus. Ben 9 aces e 34 vincenti: questo il bilancio di una grande prova dell’ex numero uno al mondo, che dopo la gravidanza è tornata senza dubbio alla grande e, dopo la finale persa a Wimbledon, qui a Flushing Meadows avrà indubbiamente voglia di migliorarsi. Ciononostante, Serena non ha giocato perfettamente, anzi ha messo in evidenza diverse sue lacune delle quali le future avversarie potrebbero approfittarne. La neo-mamma, infatti, anche se non più neo, ha commesso 22 errori non forzati, un po’ troppo se sommati anche ai tre doppi falli, e la seconda di servizio non è stata così efficace, non a caso Serena ha vinto appena 7 punti su 19 quando l’ha messa in campo. Per quanto riguarda l’andamento dei due parziali, nel primo set Serena Williams ha avuto palle break in tutti e tre i turni di risposta, ma è stata capace di mettere a segno solamente due break, potendo vantare un bilancio di palle break vinte di 2 su 5. L’imcredibile solidità al servizio, quindi, le ha permesso di chiudere facilmente 6-1. Nella seconda frazione di gioco, Venus ha cercato di essere più aggressiva in risposta ed i frutti di questa tattica si sono subito manifestati tanto che, nel secondo gioco, Serena ha addirittura offerto una palla break, ma nel complesso ha dovuto faticare in quasi tutti i turni di battuta. La superiorità e la tenacia di Serena, però, hanno fatto sì che tutti gli sforzi della sorella fossero vanificati da un paio di games quasi perfetti, dove la minore delle sorelle è apparsa a tratti davvero ingiocabile. Dunque, con lo score di 6-2, Serena si è aggiudicata anche il secondo parziale e dopo un’ora e tredici minuti di gioco ha messo fine al match. 

Si conclude dunque in maniera positiva un match che sottoponeva Serena Williams ad un altro banco di prova; ovviamente, la sua vittoria era più che pronosticabile, ma dopo appena 8 games persi nelle due precedenti partite (sommate), ci si aspettava una conferma da parte di Serena, che è decisamente arrivata, anzi la numero 26 del mondo è riuscita a fare ancora meglio, lasciando per strada appena tre giochi. Al prossimo turno, l’avversaria della Williams sarà Kaia Kanepi, tennista estone dotata di un ottimo servizio che qui a New York ha già fatto due volte quarti, peraltro riuscendovi l’anno scorso. Sono quattro i precedenti tra le due e, stranamente, Kanepi non è riuscita a portare a casa neppure un set, nonostante buona parte di questi siano stati equilibrati. L’ultima sfida tra le due risale al 2014 e fu disputata proprio in occasione degli Us Open: chissà se l’epilogo sarà lo stesso o muterà…Venus-Serena-Williams-2015-US-Open

Nei restanti incontri, vittoria sudata per Karolina Pliskova, che sconfigge la Kenin solamente dopo due ore di gioco ed approda agli ottavi di finale. 11 aces ma troppi errori per la numero 8 del ranking, che ha rischiato in più occasioni di complicarsi la vita ed è riuscita a spuntarla in due set anche grazie a tanti gratuiti e ben 7 doppi falli. Sulla strada della ceca ora ci sarà Ashleigh Barty, che nella notte ha sconfitto in due agili set Karolina Muchova. Tutto facile per l’australiana, che in realtà non ha giocato particolarmente bene, ma la sua avversaria odierna è stata piuttosto fallosa e Barty ne ha approfittato imponendosi in due set. Infine, vittoria in due set anche per Kaia Kanepi, che batte Rebecca Peterson dopo due ore di gioco e si qualifica per il turno successivo, dove troverà Serena Williams.

Us Open – Terzo turno

S Williams d V Williams 61 62

Pliskova d Kenin 64 76

Barty d Muchova 63 64

Kanepi d Peterson 64 76

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabrizio Bassani - 3 settimane fa

    Solita farsa.favoritismi verso miss tutu’ che non deve stancarsi….e intanto kerber pure oggi a mezzogiorno a cuocersi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Stefano Tomasella - 3 settimane fa

    Ma si è tutta una farsa la Venus contro serena si scansa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy