Il tennis riparte dalla Florida

Dall’8 al 10 maggio un piccolo torneo del circuito UTR Pro Match Series a West Palm Beach. Non ci sarà Berrettini.

di Alessandro Zecchini

Seppur con le dovute cautele il tennis riparte. Lo stop ufficiale dei circuiti Atp e Wta è fissato ancora fino al 12 luglio, ma in tutto il mondo si cerca di ritrovare un minimo di normalità con alcuni piccoli tornei di esibizione e con la riapertura di diversi circoli. In Germania si è già cominciato a vedere qualcosa in questi giorni e dall’8 al 10 maggio a West Palm Beach in Florida si disputerà un piccolo torneo del circuito UTR Pro Match Series (Universal Tennis Ranking).
Si tratterà di un quadrangolare con la formula del raund robin con in palio in prize money (quindi non proprio un’esibizione) che vedrà protagonisti tennisti più affermati del circuito Atp come gli statunitensi Tennys Sandregen, Reilly Opelka, Tommy Paul e il polacco Humbert Hurkacz.
In realtà oltre ai tre americani sopracitati il mini-tabellone doveva essere completato dall’azzurro Matteo Berettini.
Il tennista italiano numero 8 al mondo, ha trascorso tutto questo periodo di lockdown proprio in Florida a Boca Raton (vicino al luogo dello svolgimento del torneo) insieme alla fidanzata Ajla Tomljanovic. Aveva accettato di partecipare ma a causa di un problema alla caviglia non prenderà parte al torneo ed è stato così sostituito proprio dal polacco.

Matteo Berrettini

Il torneo di Palm Beach si giocherà secondo tutte le nuove norme di sicurezza, a porte naturalmente chiuse e con la presenza soltanto del giudice di sedia. L’organizzazione ha inoltre annunciato che dal 22 al 24 maggio si volgerà anche lo stesso torneo al femminile che vedrà impegnate proprio la Tomljanovic, Amanda Anisimova, Alison Riske e Danielle Collins.
Piccoli cenni di normalità che fanno ben sperare per il futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy