John McEnroe: “La nuova generazione deve dare di più”

John McEnroe: “La nuova generazione deve dare di più”

John McEnroe esprime il suo parere su chi sarà il primo ad espugnare i big 3 negli Slam e anche sull’attuale situazione di Federer e di quanto ancora, secondo lui, potrà calcare i campi.

di Lorenzo Marini, @marinilorenzo21

John McEnroe, sette volte campione Slam, dice la sua su chi possa, al giorno d’oggi, insidiare davvero i Big 3 e arrivare al titolo Slam. Lo statunitense va a colpo sicuro sulla scelta del russo Daniil Medvedev: “Le nuove leve devono abituarsi ad aggiungere partita dopo partita qualcosa in più. Devono giocare in modo differente. Medvedev è riuscito in questo, infatti nessuno lo scorso anno si aspetteva una stagione così da lui. Per disputare gli US Open in quel modo ha avuto tanto coraggio” afferma McEnroe, che sembra anche rispecchiarsi nell’atteggiamento di sfida che il russo ha avuto verso il pubblico newyorkese in occasione dello Slam americano, lui che qualcosa ne sa: “E’ stato audace, contro tanti fischi. Comunque Nadal, Federer e Djokovic sono sempre un passo avanti, però penso sia lui ad avere maggiori possibilità di sconfiggerli” rivela McEnroe, accantonando quindi le ipotesi, per molti più probabili, come Tsitsipas e Zverev.

In merito ai Big 3 McEnroe si sofferma su Roger Federer e il solito dubbio che attanaglia i fan del Goat e non solo: “Roger sarebbe sicuramente felice di vincere un altro titolo Slam prima del ritiro. Adesso ha 38 anni, quanto potrà giocare ancora? Un anno al massimo due dal mio punto di vista”, questo il pensiero dell’americano sullo svizzero, che dal suo pensiero alla soglia dei 40 anni appenderà racchetta al chiodo, si spera di no per noi appassionati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy