Naomi Osaka: “Smettetela di bullizzare l’Asia”. Intanto le sue mascherine sono già sold-out

L’ex numero 1 al mondo in un tweet di ieri si è lamentata riguardo al comportamento verso le persone asiatiche. Nel frattempo, le mascherine disegnate da lei e sua sorella per raccogliere soldi da donare in beneficienza, sono già sold-out

di Thomas Scarinzi

In questi ultimi mesi la tennista giapponese Naomi Osaka ha supportato le proteste per i diritti dei neri in seguito all’uccisione a sangue freddo di George Floyd. Inoltre si è schierata in difesa della comunità asiatica, per i problemi causati dal Covid-19. Tutt’ora si possono sentire per le strade frasi razziste rivolte verso le persone asiatiche. La loro unica colpa è quella di provenire dallo stesso continente in cui è scoppiato il virus. Riguardo ciò, Trump non aiuta a placare gli animi, se quando fa un discorso pubblico in Oklahoma chiama il coronavirus “kung flu”. “Flu” in inglese significa influenza e “kung flu” viene usato sarcasticamente per l’assonanza con il kung fu, una disciplina di arti marziali di origine cinese.

Così ieri Naomi Osaka ha pubblicato un tweet che dice: “Ma… ascoltatemi. Smettetela di bullizzare la comunità asiatica a causa del Covid”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy