Atp Stoccarda: Matteo Berrettini conquista il titolo!

Atp Stoccarda: Matteo Berrettini conquista il titolo!

L’azzurro si è aggiudicato la Mercedes Cup, primo trofeo in carriera ottenuto sull’erba. Nei confronti di Felix Auger-Aliassime, ha avuto la meglio con il punteggio di 6-4 7-6, in poco meno di due ore di gioco.

di Federico Gasparella

La cronaca – Il tennista romano ha ostentato una notevole confidenza con ogni fondamentale nel corso della frazione inaugurale, riuscendo ad esprimesi dunque al suo massimo potenziale e senza attraversare periodici cali di rendimento. Al servizio ha trovato il necessario supporto da una prima palla ben eseguita, spesso in campo e nella maggior parte dei casi dagli esiti favorevoli. Anche con la seconda si è dimostrato in grado di incidere, cosicché ha potuto gestire con facilità i duelli nati in uscita dal servizio. Nel corso degli scambi ha messo in evidenza la possibilità di poter attingere ad un’ampia gamma di soluzioni e di effettuare delle accelerazioni molto precise con entrambi i colpi nei momenti opportuni. Auger-Aliassime, di contro, ha evidenziato un profitto altalenante, specie alla battuta, a tal punto che di frequente ha concesso a Berrettini la possibilità di prendere il comando dei palleggi di risposta. In merito al punteggio, il giovane tennista nato in Quebec ha concesso un break già al terzo gioco. L’azzurro ha confermato il distacco successivamente, con l’abituale solidità e disinvoltura, qualità che hanno caratterizzato le sue prestazioni all’interno dei propri game di battuta in tutta la competizione. Ha così custodito il vantaggio fino alla vittoria della frazione, conseguita per 6-4, senza nemmeno concedere una sola circostanza utile al suo avversario per raggiungere il contro break. In merito al secondo parziale, è iniziato con il 18enne canadese al servizio, il quale, tuttavia, ha dovuto contenere le ribattute insidiose di Berrettini, finendo per concedere due palle break di fila, sul 15-40. Ciò nonostante, aiutato da una serie di servizi vincenti, è venuto a capo del game. In seguito, al secondo gioco, il giocatore di Montreal ha interpretato nel modo giusto le traiettorie effettuate dall’azzurro al servizio, quindi ha saputo compiere delle risposte aggressive, che hanno costretto il romano a praticare delle azioni di contenimento e a scambiare più del dovuto. Sebbene Aliassime lo abbia costretto ai vantaggi, non è riuscito a ricavare ancora una volta una opportunità di break. Nelle fasi centrali del set Aliassime ha continuato a soffrire l’intraprendenza di Berrettini di risposta: al quinto gioco si è visto costretto a fronteggiare addirittura tre palle break di fila. Mentre l’italiano ha ritrovato l’abituale e straordinaria robustezza alla battuta, lasciando davvero poche possibilità per rendersi pericoloso al suo avversario. La contesa ha comunque preso una piega equilibrata e la frazione si è risolta soltanto al tie break. Dopo un periodo trascorso in equilibrio, il canadese si è aggiudicato un mini break di notevole importanza, in ragione del quale si è proiettato sul 6-4, con due set point a disposizione. Ma l’azzurro ha saputo porre in essere una reazione efficacie ed annullarli, riprendendo l’avversario sul 6-6. Le fasi successive dello jéu decìsif si sono svolte all’insegna della tensione, scandite da numerosi ace e scambi serrati. Il canadese ha fallito altri tre set point, mentre l’italiano non ha concretizzato due opportunità favorevoli per fare proprio il confronto. La solidità mentale del romano alla fine ha fatto la differenza, in quanto ha capitalizzato l’unica occasione concessa da Aliassime al servizio. Il canadese difatti, dopo una lunga sequenza di servizi vincenti, in occasione del terzo match point in favore dell’italiano, sullo core di 12-11, ha compiuto un errore ed ha giocato una seconda palla poco consistente, permettendo all’azzurro di aggredirla e di aggiudicarsi il punto decisivo, imponendosi per 13-11 e conquistando il titolo.

Il punteggio:

M.Berrettini b. [7]F.Auger-Aliassime 6-4 7-6(11)

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Laura Viezzoli - 4 mesi fa

    Congratulazioni!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Salvatore Bunone - 4 mesi fa

    Bravo in tutte le superfici complimenti un futuro da campione grande berrettini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bonsai Bonsai - 4 mesi fa

    Oltre che un giocatore già completo Matteo è anche una bella figura di sportivo.
    Sta dimostrando che in fondo anche senza il talento dei grandissimi e avvalendosi di un team italiano si possono fare grandi cose.
    Lui è già grande ma ovviamente ha molto margine di miglioramento il che ci fa sperare in ancora più importanti risultati.
    Un po l opposto di fognini per intendersi che è un grandissimo giocatore ma che è un po meno grande come figura di sportivo.
    Averne sia dell uno che dell altro!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giulio Gallo - 4 mesi fa

    Grandeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cristiano Zatini - 4 mesi fa

    Il futuro??? Di domani no v’è certezza, intanto oggi ha vinto Matteo Berrettini quindi festeggiamo il nostro atleta, oh ma come mai noi itagliani abbiamo sempre da trovare un meglio gli altri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pierantonio Siego - 4 mesi fa

    Bravissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Giuseppe Ricci - 4 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Annabianca Marzoli - 4 mesi fa

    Bravissimo. Finalmente un campione italiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Eliana Di Maggio - 4 mesi fa

    Grande ed umile farai strada

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toto Tota Giuclami - 4 mesi fa

    Grandeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. William Viezzer - 4 mesi fa

    Bravo bella vittoria in vista di wimbledon!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Giuliana Cau - 4 mesi fa

    Finalmente abbiamo trovato un giocatore che non ha paura di vincere. Bravo Matteo, continua così 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Paola Fabbri - 4 mesi fa

    Bravo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Marco Perri - 4 mesi fa

    Bravo Matteo, hai meritato, ma il futuro per Felix è più che roseo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maria Diomede - 4 mesi fa

      Marco Perri Un plauso anche a lui

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Perri - 4 mesi fa

      Maria Diomede in prospettiva però è più forte di Berrettini, non lasciamoci ingannare da oggi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Maria Diomede - 4 mesi fa

      Marco Perri Sicuramente vista anche la sua giovane età

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Paola Sillano - 4 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Teresa Arici - 4 mesi fa

    Bravooooo!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Ivana Moresco - 4 mesi fa

    Complimenti bella partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Gabriella Cosso - 4 mesi fa

    Complimenti bravo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Teresa Albertella - 4 mesi fa

    Bravo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Alessandro Maestri - 4 mesi fa

    Vai Berrettini. Complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Cristi Tasca - 4 mesi fa

    Complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Carla Gileno - 4 mesi fa

    Bravo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy