Djokovic: “Non penso ai calcoli per il numero 1. Io e Nadal rivali, ma rapporto ok”

Djokovic: “Non penso ai calcoli per il numero 1. Io e Nadal rivali, ma rapporto ok”

Già certo di scivolare al n. 2 del mondo la prossima settimana, il tennista serbo smorza la questione ranking e racconta la sessione di allenamento effettuata a Parigi Bercy con Nadal.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Novak Djokovic è già sicuro di perdere la prima piazza del ranking mondiale la prossima settimana, ma non fa drammi. Anzi, il tennista serbo, alla vigilia dell’esordio nel Masters 1000 di Parigi Bercy, ha smorzato la questione numero uno, puntando l’attenzione sul suo rapporto con Rafa Nadal.

Proprio nella giornata di domenica, i due si sono allenati insieme per testare il campo Centrale dell’impianto transalpino e Djokovic ha chiarito: “Vederlo come un fatto anormale non sarebbe giusto, metterebbe anche la nostra rivalità sotto una luce sbagliata. Io non vedo lo sport in questo modo. È stata una sessione intensa, molto competitiva ma non grande rispetto. Certo, io e Rafa siamo rivali ma questo non ci impedisce di trattarci correttamente. Siamo in buoni rapporti, così come i nostri team. E avremo sempre lo stesso rispetto reciproco“.

Infine, sul discorso ranking il 32enne di Belgrado ha chiosato: “Pensare troppo ai calcoli per arrivare numero 1 a fine anno tolgono energie, non fanno bene a un giocatore. Nadal è in una posizione decisamente migliore. Però a Parigi e a Londra, alle Finals, ho sempre giocato bene. Mi concentro solo su questo, sulle mie prestazioni, e vedo dove mi portano. Il resto non dipende più da me“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy