Il 2017 in numeri: le migliori statistiche ATP del 2017

Telegraph sports, con i dati forniti dall’ATP e Infosys, ha stilato la lista di alcuni dati del circuito maschile nel settore 2017

di Jonathan Zucchetti, @J_Zucchetti

Stelle Nascenti

ten-rogers-cup-men-20170812

 

Nonostante i più maturi abbiano rubato la scena, ci sono stati colpi di scena non da poco anche grazie ai famosi #NextGen.
Alexander Zverev è stato il caso più eclatante: ha concluso l’anno come numero 4 del mondo a soli 20 anni, vincendo 5 titoli di cui 2 Master 1000. Il tedesco è anche stato l’unico quest’anno a vincere lo stesso titolo sia in singolo che in doppio quando, a Montpellier, è riuscito a imporsi anche in coppia con il fratello Mischa. Sorprendentemente, nonostante il picco come numero 3 al mondo, Zverev ha vinto solo il 52% dei punti giocati (5824/11825), dimostrando ancora una volta il sottile margine su cui balla il tennis d’élite.

Un altro giovanissimo a farsi notare quest’anno è stato Andrey Rublev, che ha raggiunto dei sorprendenti quarti agli U.S. Open. Il russo è stato anche il più giovane vincitore di un torneo nel 2017, con la conquista della corona di Umago a soli 19 anni e 9 mesi. Inoltre, Rublev è stato il più giovane di sempre a finire l’anno nella top50 (a 2o anni e 1 mese), e ha pure partecipato alla finale più “giovane” della storia, quella in cui ha perso da Hyeon Chung alle NextGen Finals di Milano.

Due canadesi di cui sentirete parlare saranno Denis Shapovalov e Felix Augerre Aliassime, che hanno entrambi raggiunto risultati strabiliati nel 2017.
Shapovalov, che ha raggiunto le semifinali della Rogers Cup e il quarto turno degli U.S. Open prima di raggiungere il best ranking di numero 49 ad ottobre, è stato di gran lunga il più giovane a chiudere l’anno nella top 150, a soli 18 anni e 7 mesi.
Auger Aliassime, che ha conquistato 2 titoli challenger, ha chiuso l’anno come più giovane nei primi 200 al mondo con i suoi 17 anni e 3 mesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy