Murray pronto per il 2020 e presto padre per la terza volta: “Posso vincere qualche altro torneo”

Murray pronto per il 2020 e presto padre per la terza volta: “Posso vincere qualche altro torneo”

Lo scozzese, da tre settimane apparso in grande forma fisica nei tornei asiatici, presto sarà anche papà del suo terzo figlio.

di Filippo Gallino, @Pheeling7

L’abbiamo visto in grande spolvero in Asia: è stato in grado di lottare alla pari con avversari nettamente più in alto e più in forma di lui e presto sarà papà per la terza volta. Anche mamma Judy conferma: “Mio figlio sta migliorando sempre di più.”

L’infortunio all’anca che lo aveva costretto ad annunciare il ritiro dopo gli Australian Open è ormai alle spalle: Andy, da giugno in poi ha vinto un torneo di doppio (Queen’s, assieme a Feliciano Lopez) ed è tornato a giocare alla grande in singolare, specie nelle ultime tre settimane in Asia, nei tornei cinesi di Zhuhai, Pechino e Shanghai. In una recente intervista al Times, Andy Murray ha dichiarato: “Sono sorpreso di come sta andando, ho sofferto due anni per colpa del dolore. L’anca sta bene ora e questo mi rende davvero felice. Non ho avuto idea per molto tempo di cosa significasse giocare senza dolore. Non tornerò assolutamente al mio miglior livello, ma posso combattere per vincere qualche altro trofeo. Ora come ora non mi interessa la classifica, voglio giocare, divertirmi ed essere competitivo in ogni match.

A confermare il tutto la mamma Judy, allenatrice di tennis ed ex coach del figlio: “Andy migliora ogni giorno di più, ma è ancora presto. Aspettiamo, ha ricominciato a giocare in singolare da soli due mesi, deve trovare una forma fisica adatta a giocare le partite. L’unico modo per farlo è giocare: nelle ultime settimane ha vinto anche partite lunghe, sta lavorando per essere al meglio all’inizio del 2020.

Il prossimo torneo di Andy Murray, ex numero 1 del mondo, sarà l’ATP 250 di Anversa, vinto lo scorso anno dal suo amico Kyle Edmund. Proprio in questi giorni, però, sua moglie Kim potrebbe dare alla luce il suo terzo figlio: in quel caso Andy lascerebbe il Belgio e volerebbe verso l’ospedale per assistere alla nascita del suo terzogenito. “Il bambino potrebbe arrivare in qualsiasi momento durante questa settimana. Dovrei riuscire a giocare ad Anversa, poi mi fermerò fino alla Coppa Davis.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy