Karolina Pliskova spera nella riapertura delle competizioni e critica la posizione di Roger Federer

La campionessa ceca n. 3 del mondo, non è d’accordo con il rifiuto di Roger di giocare senza pubblico e spiega il suo dissenso verso quella posizione
di Nicola Devoto

di Redazione Tennis Circus

Roger Federer durante un’intervista di qualche settimana fa ha sostenuto di non volersi più allenare e che non gli manca particolarmente il tennis, ha mostrato inoltre la sua riluttanza a giocare a porte chiuse suggerendo che il tennis deve ripartire con un congruo numero di spettatori in tribuna . Le sue parole hanno suscitato reazioni contrastanti tra gli addetti ai lavori. Per molti tennisti, impegnati e motivati a fondo per tornare ufficialmente sui campi ad ogni condizione,le dichiarazioni di Federer risultano scioccanti. 

Le considerazioni dell’elvetico divergono anche dalla scelta degli organizzatori degli US Open 2020 e del Roland Garros 2020 che sono invece particolarmente attivi alla ricerca di ogni opzione possibile che garantisca ai giocatori l’opportunità di competere, oltre a generare un certo reddito economico.

Karolina Pliskova, screditando l’opinione personale del campione di Basilea, dichiara al quotidiano australiano ‘The Age’ : “Sarà sempre meglio essere in grado di competere, anche senza un pubblico, piuttosto che non giocare proprio. Nel tennis si possono fare grandi partite anche senza persone in tribuna. Noi tenniste donne siamo abituate a giocare partite importanti con a volte pochissimo pubblico. Diverse partite del circuito WTA si sono svolte  quasi senza pubblico, ma non hanno influito sulle motivazioni e sulle prestazioni di ogni giocatrice. Roger non conosce quella sensazione ed è normale che abbia una concezione diversa di come si svolge un torneo ufficiale, ma è necessaria una linea comune che ci consenta di tornare giocare“, ha detto la tennista ceca.

Oltre al contrasto mostrato per le parole di Federer, la Pliskova durante la quarantena ha severamente accusato coloro che spingono per una diversa retribuzione tra uomini e donne. Forte di una personalità decisa, è diventata una leader all’interno del circuito WTA e le sue parole assumono sempre un certo peso. 

Karolina Pliskova

Su Federer si è espressa anche la 26enne tennista australiana nativa di Mosca Daria Gavrilova n. 249 WTA (best ranking n. 20 nel 2017).  A ‘Metro UK’ si è detta d’accordo con Roger Federer di unire in un’unica associazione ATP e WTA chiarendo che sarà comunque difficile realizzare questo intento:  Probabilmente questo non accadrà. Vorrei che succedesse, ma non credo sarà così“. 

La Gavrilova ha anche commentato la posizione del connazionale Nick Kyrgios che con un tweet laconico di qualche giorno fa si era dimostrato contrario all’idea di Federer. Vedo Nick solo in giro per i tornei, non so perché abbia detto così. Molti di noi twittano una frase di getto senza motivarla, ma non è mai conveniente agire così perché dai solo adito a polemiche a non finire. Bisogna sempre argomentare le proprie sensazioni quando si parla in pubblico. 

Gavrilova Wta Birmingham
Daria Gavrilova

Capisco comunque che tanti giocatori ci pensino due volte prima di esprimere determinate opinioni sui social, forse poco interessati ad aprire dibattiti per scopi commerciali preferendo invece di mostrarsi felici semplicemente giocando a tennis.

Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy