La rivelazione di Alexandra Cadantu: “Scioccata dal fisico di Serena Williams”

Alexandra Cadantu ricorda uno dei primi momenti vissuti in un torneo del Grande Slam: lo spogliatoio condiviso con Serena Williams 

di Diletta Barilla

Alexandra Cadantu, tennista romena attualmente numero 292 della classifica WTA, ha sfogliato il proprio libro dei ricordi e ripercorso le sue tappe nel circuito professionistico. Della serie “la prima volta non si scorda mai” e per lei è stato davvero così.

In una recente intervista rilasciata alla Gazeta Sporturilor, Alexandra Cadantu ha svelato un aneddoto davvero particolare dove ad essere protagonista è stata Serena Williams. La 30enne di Bucarest non ha, infatti, dimenticato l’imponenza fisica della statunitense. 

La prima volta in un torneo del Grande Slam, arrivo nello spogliatoio e vidi Serena Williams. Era tutto nuovo per me, non l’avevo mai vista. Era svestita e quell’immagine è rimasta ben impressa nella mia mente per tutta la settimana successiva” racconta Alexandra Cadantu.

instagram.com/alexandracadantu/

Che Serena Williams abbia fatto della sua forza fisica uno dei suoi punti cardine nel suo stile di gioco aggressivo è risaputo così come il fatto, raccontato dalla stessa tennista americana, di aver sofferto a lungo proprio per la sua struttura fisica.

Il continuo paragone con la sorella maggiore Venus, slanciata e longilinea, questa volta fa male alla piccola di casa: “Lei così alta, magra e bella. Io più muscolosa. Non è stato facile da gestire.” aveva raccontato Serena Williams in un’intervista a Harper’s Bazaar UK.

Ma non era finita qui. “Quando avevo poco più di 20 anni volevo assolutamente dimagrire. Poi fortunatamente mi sono resa conto che non era davvero un mio desiderio. Ho imparato ad amare il mio corpo”.

Proprio quello che da giovane “spaventava” The Queen era quello che aveva scioccato Alexandra Cadantu: “È incredibile come appare imponente fisicamente. Soprattutto se si pensa a come in campo si muove in maniera armoniosa”. 

Ma adesso che Serena Williams è cresciuta, il suo fisico non le fa più paura, anzi è diventato un punto di forza soprattutto caratteriale: “Posso essere un esempio per mia figlia. Ad Olympia posso mostrare di aver lottato”. Poi svela un piccolo aneddoto rimasto segreto fino ad ora: “Appena è nata, la mia bambina aveva le mie braccia e io ho ne ero e ne sono orgogliosa. Non ho più timore di quello che la gente possa dire o pensare. In quel momento ero solo tanto felice”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy