Corentin Moutet attacca: “Il padre di Stefanos Tsitsipas è un vero idiota”

Duro attacco del tennista francese, Corentin Moutet, ad Apostolos Tsitsipas, padre di Stefanos, durante la partita di domenica all’Ultimate Tennis Showdown
di Nicola Devoto

di Redazione Tennis Circus

Duro attacco del tennista francese, Corentin Moutet, ad Apostolos Tsitsipas, padre di Stefanos, durante la partita di domenica all’Ultimate Tennis Showdown, torneo di esibizione in svolgimento alla Mouratoglou Tennis Academy, situata a Sophia-Antipolis, nel cuore della Costa Azzurra. 

La Mouratoglou Tennis Academy è una delle strutture più performanti al mondo ed è diventata oggi leader nella formazione dei futuri campioni.. Comprende 34 campi in terra battuta e sintetico all’interno di un resort da 12 ettari dedicato allo sport e ai soggiorni vacanza, creato per accogliere giocatori e famiglie da tutto il mondo. 

Le regole dell’ Ultimate Tennis Showdown sono molto diverse dalle regole del tennis classico, sono infatti previsti quattro tempi da dieci minuti, (come i quarti nel basket) intervallati da due minuti di pausa, con la differenza che ogni quarto ha un vincitore, ovvero colui che ha realizzato più punti. In caso di parità allo scadere dei dieci minuti, si gioca un punto decisivo per determinare il vincitore del quarto.

Durante uno dei match del torneo, quello che vedeva opposti Stefanos Tsitsipas e Corentin Moutet, ci sono verificati momenti di tensione tra il tennista francese e Apostolos, il padre del campione greco. 

Durante il quarto tempo mentre Moutet era avanti 2-1, il gioco si è interrotto e il francese ha iniziato a parlare direttamente al padre del greco, scambiando battute, dialoghi e parole non proprio amichevoli.Da quel momento Moutet ha subito un parziale di 9 punti consecutivi, che ha permesso poi a Tsitsipas di prendere in mano le redini dell’incontro e portare a casa facilmente il match nel quarto decisivo. 

Il francese Corentin Moutet

Durante le interviste di fine partite Jenny Drummond e Pete Odgers hanno posto delle domande ad entrambi i giocatori e si è parlato dell’episodio. Corentin Moutet, piuttosto accogliato, ha affermato: “Stefanos è un ragazzo eccezionale, ma suo padre è stupido, parecchi altri tennisti del circuito lo pensano. Mi ha fatto molto arrabbiare, parlava continuamente durante la partita specialmente durante i miei turni di battuta e ha finito per farmi perdere la concentrazione e la partita”.

Stefanos Tsitsipas ha replicato: “Ho già avuto esperienze del genere in passato, non vorrei spenderci troppe parole, però non capisco dove sia il problema. Mio padre ha cercato di incoraggiarmi prima del suo servizio, ma non voleva certo disturbare volontariamente Moutet. Il mio avversario ha ingigantito le cose, facendone un problema, la realtà è che tanti allenatori incitano il proprio giocatore prima dell’inizio del punto, tutti qua”.

Nicola Devoto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy