I dubbi di Patrick Mouratoglou: “Gli US Open adesso sono davvero a forte rischio”

Nonostante la conferma, Patrick Mouratoglou non è sicuro che gli US Open si disputeranno. La pandemia di covid-19 mette ancora in forte dubbio lo Slam americano

di Diletta Barilla

US Open sì, US Open no. Un dilemma da fare invidia a quello shakespeariano di Amleto. A dubitare sulla disputa dello Slam americano adesso c’è anche Patrick Mouratoglou, il coach di Serena Williams che punta proprio sul torneo di New York per raggiungere il tanto agognato record.

A preoccupare il coach francese, adesso immerso nello svolgimento del suo Ultimate Tennis Showdon, è ovviamente la pandemia di covid-19 che non sembra diminuire la sua portata, anzi. Gli Stati Uniti continuano ad essere uno dei paesi più colpiti e, di conseguenza, dove il rischio è più alto.

Ai microfoni di Sky Sport, Patrick Mouratoglou ha espresso tutti i suoi dubbi: “Credo sia folle voler organizzare e far disputare a tutti i costi gli US Open. È vero che sono previste misure di distanziamento sociale e rigide regole per limitare le possibilità di contagio ma soprattutto nella zona di New York i casi accertati continuano a salire”.

L’allenatore francese ha “tirato in ballo” anche il governatore della Grande Mela, Andrew Cuomo: “Non potrei dire che sarei sorpreso se alla fine per motivi di salute i funzionari di New York decidessero di annullare lo Slam. A questo punto mi chiedo anche quanto possa esser ragionevole far radunare lì così tanti giocatori provenenti da ogni parte del mondo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy