Niente Atp Finals a Torino: il governo non stanzia i 78 milioni necessari

Niente Atp Finals a Torino: il governo non stanzia i 78 milioni necessari

Non è ancora ufficiale, ma salvo sorprese, dal 2021 al 2025 le Atp Finals non si disputeranno in Italia. Decisivo il no del governo, nonostante M5S e Lega avessero due posizioni differenti riguardo la questione, che non ha autorizzato a saldare la prima rata, in scadenza proprio oggi.

di Antonio Sepe

Ve ne avevamo parlato pochi giorni fa, quando c’era ancora qualche speranza di vedere i migliori tennisti del globo da vicino. Torino, infatti, insieme ad altre quattro città – Londra, Manchester, Tokyo, Singapore – era tra le candidate per ospitare le Atp Finals, evento che mette fine alla stagione tennistica e che vede protagonisti i migliori otto tennisti dell’anno.

Purtroppo, a meno di clamorose sorprese dell’ultimo momento, possiamo annunciare che tutto ciò non avverrà poiché il Consiglio dei Ministri, riunitosi il 14 febbraio, non ha deciso di stanziare i 78 milioni necessari – 18 il primo anno e 15 i quattro seguenti – affinché l’Atp potesse avere le garanzie richieste per procedere poi con la scelta della città ospitante.

Decisivo il no del Governo che, spaccato in due riguardo la questione – da un lato il Movimento 5 Stelle disposto ad investire, dall’altro la Lega, guidata da Giancarlo Giorgetti,  sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri dal 2018, contraria – non è riuscito a trovare un accordo e dunque, con il termine di scadenza fissato al 15 febbraio, oggi, appare alquanto improbabile che possano esserci dei ribaltamenti per un caso che sembra ormai archiviato.

Altra delusione quindi per la città di Torino, che dopo il no alla possibilità di ospitare le Olimpiadi del 2026, si vede negare anche quest’altra manifestazione.

59 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giorgio Acquaviva - 4 mesi fa

    Dopo gli anni delle scintillanti edizioni di Londra comunque si rischiava una clamorosa figura de mmerda…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Enrico Acquaviva - 4 mesi fa

      Peccato… Il campo 2 si prestava bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Edoardo Usai - 4 mesi fa

    Mettete i vostri soldi per i pastori sardi altro che tennis .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonella Sighinolfi - 4 mesi fa

    Mah …. sempre no a tutto …. invertebrati…. per fare soldi il momento è questo… Roger Rafa e Nole portano soldi dopo loro caleranno a picco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Titti Amarante - 4 mesi fa

    In Italia , non ci sono mai soldi per far nulla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mattia La Gamba - 4 mesi fa

    Hanno fatto bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gigliola Di Pretoro - 4 mesi fa

    Questi dicono sempre No torneremo al medioevo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Francesco D'Alonzo - 4 mesi fa

    Il governo italiano non riesce a stanziare 78 milioni per un evento che e’ una vetrina internazionale?..mah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Leonardo Pasqualini - 4 mesi fa

    Decisivo è stato solo il fatto che i soliti papponi non sono riusciti a dimostrare quanto sono bravi senza i soldi di Papà. Questo è il solo fatto decisivo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Edoardo Grasso - 4 mesi fa

    Giusta decisione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Davide Borsa - 4 mesi fa

    Ma qua non se magna a sufficienza…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Davide Borsa - 4 mesi fa

    Traditori della patria ! Certo per la sagra delle sarcicce i soldi saltano fuori …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Davide Borsa - 4 mesi fa

    Babbei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Giovanni Rigatti - 4 mesi fa

    Sarebbe stato ottimo per Torino ma siccome è comune a 5 stelle Giorgetti ha detto no …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ivo Campodonico - 4 mesi fa

    Meglio che a Londra .. non so chi le può fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Carla Sottocorno - 4 mesi fa

    Penso sia un’occasione persa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Davide Berretti - 4 mesi fa

    Beh da un governo di invertebrati come questo non mi aspettavo niente di diverso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Ciccio Formaggio - 4 mesi fa

    Ma se si guadagna così tanto, perché non fanno da soli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Giulio Gallo - 4 mesi fa

    Peccato, mi sarei fatto volentieri il viaggetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Diego Olivieri - 4 mesi fa

    Ma perché c’e’ veramente qualcuno che crede al pres??? Abbiamo sempre le nextgen in fiera, quelle le organizzeremo a vita tanto nn interessano a nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Alfredo Orrico - 4 mesi fa

    Mi pareva che si svolgessero a Torino. Torino? Cosa e’?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Rosanna Albani - 4 mesi fa

    Fa bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Cristina Failla - 4 mesi fa

    A Torino solo dei NO…ricordiamocelo alle elezioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Damiano Caravetta - 4 mesi fa

    Ma davvero c’era qualcuno che credeva a sta sciocchezza delle ATP Finals a Torino. E dai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cristina Failla - 4 mesi fa

      Damiano Caravetta non dipende da Torino ma dal governo….Torino ha organizzato le Olimpiadi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Penelope Roy - 4 mesi fa

      Come al solito, grande fiducia nei nostri mezzi….. Non ho parole

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Ciccio Formaggio - 4 mesi fa

    Scusate, ma l’A.T.P. non è privata? Stanzino loro e organizzino dove credono. Perché pescare sempre nelle tasche degli altri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cristina Failla - 4 mesi fa

      Ciccio Formaggio perché ti fanno guadagnare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ciccio Formaggio - 4 mesi fa

      Cristina Failla guadagnano loro. Se si guadagna bene, si affitta il circolo e si incassa. Perché chiedere sempre al pubblico?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Simone Cola - 4 mesi fa

      Credo che se pescano nelle tasche degli altri è perché gli conviene e non hanno difficoltà a trovare qualcuno che paga. Perché devono stanziare loro quando c’è chi lo fa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Ciccio Formaggio - 4 mesi fa

      Simone Cola e quando chi lo fa, non lo fa più, perché lamentarsi? Noi, qui, dovremmo lamentarsi per quello che hanno indebitamente preso prima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Maria Diomede - 4 mesi fa

    Era scontato l’esito… non ci sono le coperture finanziarie necessarie ad ospitare un tale evento….cosa che era prevedibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Francesco Ragno - 4 mesi fa

    Avranno fatto l’analisi benefici costi… (‘tacci loro)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Barone - 4 mesi fa

      Francesco avranno fatto una swot analisys…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Francesco Ragno - 4 mesi fa

      Marco Barone una ‘svuot’ forse visto che ci tolgono tutto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Andrea Mennilli - 4 mesi fa

    Decisamente troppi, non abbiamo risorse per organizzare un evento simile, speriamo nel futuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabio Ferrante - 4 mesi fa

      Se non siamo capaci di organizzare un evento di una settimana, con rientri economici in biglietti e sponsor e diritti tv (le finals le giocano i primi 8 del mondo), dobbiamo chiudere tutto proprio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Andrea Mennilli - 4 mesi fa

      Fabio Ferrante la città di Torino meravigliosa meriterebbe una grande manifestazione, oggi bisogna fare i conti con una crisi economica, essere pragmatici e realistici. Oggi non riusciamo a competere con nazioni più organizzate e attrezzate. Dispiace. 78 milioni di euro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Fabio Ferrante - 4 mesi fa

      78 milioni di euro. Ne rientrano il doppio o il triplo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Andrea Mennilli - 4 mesi fa

      Fabio Ferrante siamo sicuri? Ho i miei dubbi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Marco Barone - 4 mesi fa

    Il governo del fare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Nicoletta Francesco - 4 mesi fa

    Per quanti anni ancora in questo paese non ci saranno soldi per fare nulla? Certo ci sono da sistemare prima le altre questioni (lavoro sanità ecc) ma così non andremo avanti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Giuliana Cau - 4 mesi fa

    Diciamo che mettere le mani avanti senza essere sicuri di avere le coperture è stato, quanto meno, un gesto poco accorto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leonardo Pasqualini - 4 mesi fa

      Tipico dell’attuale governance sportiva!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Leonardo Pasqualini esatto. Se devo comprare casa prima mi accerto di avere dei risparmi e soprattutto di essere nella condizione da poter restituire il prestito. 78 milioni di fees non sono bruscolini e le banche, indietro, ne avrebbero voluti 100, come minimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Leonardo Pasqualini - 4 mesi fa

      Roba da matti, per il golf pretendo soldi, per il tennis pretendono soldi, non parliamo del calcio, milioni come se piovesse, mah…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Raffaele De Guida - 4 mesi fa

      tanto poi chi è che pagava? Pantalone, come sempre…se vogliono questi eventi in Italia che paghino di tasca loro, come dici giustamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Filippo Landi - 4 mesi fa

      La cosa brutta è che il tutto è nato da un disaccordo politico, non dalla mancanza di denaro. I numeri delle passate edizioni parlano chiaro, se avessimo vinto, ci sarebbe stato un ritorno economico tale che già alla seconda edizione avremmo superato con i guadagni la cifra richiesta per le spese di tutti i 5 anni, e questo per il solo evento, senza contare i guadagni portati alla città dalla gente che si sarebbe mossa per venire a vedere l’evento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Antonio Campaniello - 4 mesi fa

      Giuliana Cau diciamo pure che Il M5S quando deve dare la disponibilità per organizzare un evento sportivo dice sempre no La Raggi non poteva dire no
      Al nuovo stadio altrimenti saltava. Si desse una regolata il Movimento. Altrimenti saltano tutti perché hanno proprio rotto a dire sempre No

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Filippo Landi questo è tutto da vedere. Non scordiamoci che tra il 2021/25 Fed, Nadal e Djoko si saranno ritirati. Siamo certi che le vendite dei biglietti sarebbero state così scontate? Non lo so.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Antonio Campaniello il Movimento era il per il sì. Forse dovremmo prendere esempio dalla Fipav che, ogni pochi anni, porta i mondiali in Italia e senza mandare in tilt l’erario. Alla fine, dipende molto anche dalla Federazione, cercare di armonizzare i costi coi propri fondi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    9. Leonardo Pasqualini - 4 mesi fa

      Filippo Landi , perdonami, ma se le cose stanno come dici, quale è il bisogno di rivolgersi al governo? Per un affare di questa portata i finanziatori si trovano a tutti gli angoli!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    10. Filippo Landi - 4 mesi fa

      Giuliana Cau la gente è sempre andata a vedere i grandi eventi a prescindere da chi ci fosse, e sempre continuerà, i numeri su cui mi sono basato per dire “in due anni avremmo già rimesso in cassa tutti i soldi spesi per 5 anni” vengono da un articolo di ubitennis che ha calcolato i guadagni delle finals di londra nel 2016, assenti sia federer che Nadal, incasso totale stimato oltre 50 milioni di sterline. Magari si potrà vendere un migliaio o due di biglietti in meno, ma sono poca cosa rispetto a quelli che sono i guadagni possibili, comunque

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    11. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Filippo Landi Londra annovera 10 milioni di abitanti da sola, e lo stipendio medio della popolazione non è esattamente lo stesso degli italiani. Il biglietto va pagato, non è gratis.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    12. Filippo Landi - 4 mesi fa

      Giuliana Cau non credo che il bacino di pubblico verso cui è aperto un evento del genere sia la città in cui si svolge, stiamo parlando di uno degli eventi sportivi più importanti del mondo, un evento di risonanza globale, non il torneo del circolo sotto casa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    13. Antonio Campaniello - 4 mesi fa

      Giuliana Cau Cara Giuliana il M5S dice sempre no agli eventi sportivi da organizzare in Italia sostenendo che non ci sono i soldi oppure negli appalti entra la mafia tanto la mafia c è dappertutto Quindi il problema è politico tra movimento e coni. La Raggi non ha potuto dire di no alla stadio nuovo a Roma altrimenti saltava ma se continua così il M5S che già ha problemi finisce col implodere . Intanto Milano e Cortina hanno detto si alle Olimpiadi. In Piemonte L appendino si è dovuta adeguare anche se favorevole. In Italia quando si organizzano questo eventi le città si rifanno il look Roma se avesse accettato le Olimpiadi almeno le buche le chiudevono. Continuate così Movimento 5 S che tra un po’ sparite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    14. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Antonio Campaniello non intendo parlare di politica su questa pagina e tanto meno del movimento. Tranquillo, non sono iscritta al sacro blogghe, perciò attacca qualcun altro su quel piano. Buona serata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    15. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Filippo Landi intendevo dire che 10 milioni di abitanti, in una città di tradizione tennistica centenaria, ti garantiscono un successo di pubblico che da noi Invece è tutto da vedere. Detto questo, spiace anche a me, ma che l’Italia economicamente sia alla frutta lo sappiamo e dobbiamo accettarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    16. Filippo Landi - 4 mesi fa

      Giuliana Cau d’accordissimo, resta il fatto che si trattava, comunque, di un’occasione di guadagno. Non si chiedevano investimenti esorbitanti, anzi, l’investimento massimo era di 18 milioni per il primo anno e 15 per i successivi, non 78 milioni da versare in blocco, e c’era la certezza di avere un ritorno economico. Nell’articolo che ti citavo sopra, ci sono numeri piuttosto chiari, e con i soli sponsor, senza tener conto di biglietti e diritti tv in tutto il mondo, il ritorno economico superava già la spesa richiesta. L’ Italia sarà anche alla frutta, ma se non si fa nulla, di certo non migliora

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy