Mladenovic, che disastro

Mladenovic, che disastro

Non c’è limite al peggio per Kristina Mladenovic: la francese non vince da 47 giorni nel circuito WTA e l’ultima sconfitta contro la Wang è stata una vera batosta: 6-0 6-0.

di Alessandro Rodella, @AleRodella

Kristina Mladenovic è in periodaccio, inutile girarci intorno: la crisi della francese dura ormai da 47 giorni, quando il 2 agosto nel WTA di Washington ha vinto la sua ultima partita contro Tatjana Maria.

WTA TOKYO – In Giappone la Mladenovic non è stata in grado di andare oltre il primo turno contro la cinese Wang perdendo malamente con un doppio bagel 6-0 6-0. In campo la francese non è mai stata in partita venendo surclassata sotto ogni aspetto dalla propria avversaria.

US OPEN – Nel mentre sono passati vari tornei, lo US Open su tutti, in cui Kiki è uscita di scena al primo turno per mano della Niculescu. Le sette sconfitte consecutive collezionate in questo mese e mezzo hanno fatto precipitare la francese in classifica e ora il suo ranking la vede al 15esimo posto, mentre a giugno era riuscita a issarsi fino alla posizione numero 12.

INFORTUNIO – Il problema principale della Mladenovic è un infortunio ai legamenti del ginocchio destro che la sta attanagliando da diverso tempo e che non la aiuta ad allenarsi come vorrebbe. Il primo titolo a San Pietroburgo e le tante buone prestazioni l’avevano fatta emergere come stella nascente, ma la poca forza psicologica nei momenti bui ha preso il sopravvento e non sembra in grado di invertire questo trend.

SINGAPORE – L’unica soluzione pare essere una pausa per curarsi e riprendersi completamente, ma questa idea porterebbe all’abbandono del sogno nel cassetto di partecipare al Masters di Singapore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy