Wta Briefing: Alla ricerca della Angelique Kerber perduta

Wta Briefing: Alla ricerca della Angelique Kerber perduta

Il Qatar Total Open si è concluso ieri con il trionfo di Karolina Pliskova su Caroline Wozniacki. Ampiamente condizionato nei primi giorni dal maltempo, il Premier di Doha ha fatto da cornice anche all’ennesima delusione stagionale di Angelique Kerber, uscita di scena al secondo turno ancora per mano di Daria Kasatkina. Nel Dubai Duty Free Tennis Championships che inizia oggi l’Italia sarà rappresentata dalla sola Roberta Vinci. Forfait per la campionessa in carica Sara Errani.

Anche sul cemento di Doha, Angie Kerber, autrice di un 2016 favoloso con ben 2 Slam portati a casa, ha confermato le difficoltà palesate nei primi tornei dell’anno perdendo all’esordio nella manifestazione contro Daria Kasatkina. La teenager russa si conferma autentica bestia nera per la Kerber, battuta per la seconda volta dell’anno dopo la sconfitta impartitale agli Australian Open. Dal canto suo, Dasha Kasatkina ha però dimostrato nuovamente la sua discontinuità non riuscendo, come già accaduto a Melbourne, a vincere il match successivo alla straordinaria vittoria contro la tennista tedesca.

9

Quella appena conclusa è stata una settimana da ricordare dentro e fuori il campo per Caroline Wozniacki, protagonista del bollente shot fotografico di Sports Illustrated insieme a Eugenie Bouchard e Serena Williams e finalista a Doha dopo sei anni di distanza. La bella danese è decisamente tornata a giocare ai livelli che la portarono al numero 1 delle classifiche nel 2010 e il suo nome è ritornato a incutere timore a ogni tipo di avversaria.
Timore che, nella finalissima di Doha, non ha avuto Karolina Pliskova che battendo la danese si è aggiudicata il suo ottavo titolo in carriera, il secondo dell’anno. Come ormai capita sempre alla vigilia di tutti i tornei ai quali partecipa, il nome della Pliskova non può non comparire tra i più gettonati per la vittoria finale.

vinci 4

Le due finaliste di Doha sono presenti nel tabellone del Premier di Dubai che scatta oggi. Nel ricco torneo dell’Emirato Arabo purtroppo non avremo l’acciaccata Sara Errani, chiamata a difendere il titolo alzato dodici mesi fa. Il forfait forzato, naturalmente, le costerà un brusco crollo in classifica; la tennista bolognese precipiterà sotto la novantesima posizione.
A difendere i colori azzurri ci sarà Roberta Vinci attesa dall’esordio da non sottovalutare contro la gemella di Karolina, Kristyna Pliskova, attuale numero 58 del mondo. L’unico precedente tra le due risale al lontano 2008 quando sulla terra di Praga la tarantina piegò agevolmente 6-2 6-0 l’appena sedicenne gemella Pliskova.

Senza Serena Williams, dunque, le due teste di serie maggiori di Dubai saranno Angelique Kerber e Karolina Pliskova. Per la mancina di Brema al secondo turno ci sarà una tra Jelena Jankovic e Mona Barthel; la vincitrice di Doha, invece, attende la vincente del match tra Katerina Siniakova e Kristina Mladenovic, regine in questo anno, rispettivamente di Shenzhen e San Pietroburgo. Oltre alla Kerber, si attendono risposte positive anche dalle altre deluse da Doha, e cioè Muguruza e Agnieszka Radwanska. Anche per loro bye ed esordio al secondo round.

Ad accompagnare il Dubai Duty Free Tennis Championships sarà il torneo Internatonal di Budapest. Presenti nel tabellone del rientrante Hungarian Ladies Open da $226,750 (nel 2011 e 2012 trionfarono Roberta Vinci e Sara Errani e nel 2000 Tathiana Garbin) la tennista locale Timea Babos, che sarà anche testa di serie numero 1, Lucie Safarova e le belghe Yanina Wickmayer e Kirsten Flipkens.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy