Fed Cup, Giorgi: “Non ho mai smesso di crederci”. Errani: “Dovevo fare meglio…”

Fed Cup, Giorgi: “Non ho mai smesso di crederci”. Errani: “Dovevo fare meglio…”

La parola alle protagoniste della prima giornata di Fed Cup nel primo turno tra Italia e Francia. Giorgi: “Sono stata brava a trovare il mio gioco e vincere”. Errani: “Dovevo giocare meglio, la Garcia è stata solida. Sto lavorando per ritrovare il mio tennis…”.

La prima giornata dell’incontro di Fed Cup si è conclusa in perfetto equilibrio: 1 a 1 e le sorti della sfida del primo turno del torneo femminile a squadre ancora tutte da decidere. Il primo match disputato nel Palais des Sport di Marsiglia è quello tra Camila Giorgi e l’ostica francese Kiki Mladenovic, protagonista l’anno scorso dell’inaspettata vittoria francese contro il nostro team. La transalpina ha conquistato facilmente il primo set, ma poi è stata travolta dalla tennista maceratese, che ha vinto il secondo e dilagato nel terzo. Una vittoria bellissima, che ha portato al sorriso perfino Camila, da sempre molto restia a mostrare le proprie emozioni.

Dopo un inizio difficile ho trovato il ritmo e sono riuscita ad esprimere il mio gioco“, ha commentato Camila a caldo. “Nel primo set ero lenta, poi seguendo anche il consiglio di capitan Barazzutti – che mi diceva di imporre il mio gioco – non ho smesso di crederci. Quando le cose giravano male ho solo cercato di correre su tutte le palle. Ed è andata bene”. Cami ha poi aggiunto: “Non esiste il piano B per nessun tennista. Un giocatore di fondocampo non comincerà di colpo a fare il serve&volley. All’inizio non riuscivo a fare il mio gioco; poi ci sono riuscita ed è andata meglio”.

BBBBBBGG

Kiki Mladenovic, invece, non ha fatto nulla per nascondere la propria delusione dopo una partenza così esplosiva. “Non ho mai fatto fallo di piede sul circuito e oggi qui me ne hanno chiamati tre. Non è normale giocando in casa in un match di Fed Cup“, ha risposto ai giornalisti, parlando in un italiano piuttosto fluente. “Non voglio cercare scuse ma dal 5-4 del secondo set si è spezzato qualcosa nel mio servizio. Comunque ho ancora tempo per recuperare e cercherò di arrivare pronta per il match contro Sara. Non so se si sia trattato davvero di fallo di piede, ora controllerò i video, ma è una cosa davvero molto strana”, ha ribadito.

Nel secondo match invece, la nostra Sara Errani ha ceduto in due set alla francese Caroline Garcia, molto centrata e convincente, efficace al servizio e dominante dal fondo.  “Avrei dovuto giocare meglio“, ha ammesso Sara. “Caroline oggi è stata molto solida. Sto cercando di ritrovare una buona forma e giocare in Fed Cup è sempre una gioia per me“.

GGGGGGG

Soddisfatta invece la Garcia, autrice di una prestazione magistrale: “Rispetto a un anno fa ha funzionato meglio il servizio”, ha spiegato, ricordando il match perso l’anno scorso in Fed Cup contro la romagnola. Sull’incontro di domani contro Camila Giorgi, la transalpina ha commentato: “Non è facile passare da un’avversaria come Sara a una come Camila. Hanno un gioco completamente diverso ma cercherò di adattarmi nel migliore dei modi“.

 

EEEEEEEE

Capitan Corrado Barazzutti non nasconde un pizzico di amarezza per un match che avrebbe potuto finire al terzo e sfociare nella pura lotta, dove Sara avrebbe probabilmente avuto una marcia in più. “Peccato per Sara perché la partita l’aveva quasi recuperata. Per quanto riguarda Camila, era normale che all’inizio fosse un po’ tesa poi ha giocato bene e non ci sono stati problemi.

Uno pari dopo la prima giornata, che dire? La sfida è tutta da giocare“, ha concluso Barazzutti abbozzando un sorriso.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Florian Andrea - 1 anno fa

    Esiste anche il paddle largo alle giovani

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy