Leo Borg sulle orme di papà Bjorn 

Leo Borg, sulle orme di papà Bjorn, ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo del tennis. Il giovane è approdato all’Academy di Rafa Nadal
di Stefano Maffei

di Redazione Tennis Circus

Durante il film Borg Mcenroe aveva interpretato il padre da giovane, ma ora sembra fare sul serio. Leo Borg, sulle orme di papà Bjorn, ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo del tennis. 

Il figlio d’arte è arrivato questa settimana a Maiorca per iniziare ad allenarsi alla Rafael Nadal Academy. Guardato immediatamente con un occhio di riguardo, il giovane Leo è stato seguito direttamente da Toni Nadal e da membri del suo staff nella prima settimana in Spagna, lavorando tanto sulla parte tecnica quanto su quella atletica. 

L’idea di iniziare all’academy non è una novità, in quanto Borg doveva unirsi ai ragazzi già dalla scorsa primavera. Al contrario delle aspettative, il Coronavirus ha rimandato il tutto a questa settimana di luglio. 

Leo Borg al Challenger di Bergamo di quest’anno

In una prova tenutasi lo scorso autunno, il padre Bjorn Borg (presente alle sedute di allenamento) ha voluto dire la sua sulla gestione dei ragazzi nell’accademia: 

Il livello di allenamento presso l’academy è veramente molto buono. Credo che stiano facendo un bellissimo lavoro. Per questo motivo mio figlio è venuto a giocare qua e mi auguro che tanti altri giovani facciano la stessa scelta in futuro perché non ci sono in Europa molti altri centri di questo livello”. 

Intervenuto sul figlio, l’ex numero 1 del mondo ha concluso così l’intervista: 

Leo ha l’ambizione di diventare un buon giocatore, li avrà modo di imparare il metodo per crescere, il significato della vittoria e capire i sacrifici necessaria per raggiungerla”.

Stefano Maffei

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy